Moto2 | GP Italia: Oliveira vince in rimonta davanti a Baldassarri

Moto2
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
3 Giugno 2018 - 13:27
Home  »  Moto2

Con una gara eccezionale, Miguel Oliveira ha ribaltato completamente i pronostici che dopo le qualifiche di ieri lo vedevano in difficoltà tra le colline del Mugello. Il portoghese della KTM si è aggiudicato la sua quarta vittoria in Moto2, recuperando dall’11° posto in griglia con una grande partenza, davanti a Lorenzo Baldassarri e Joan Mir, al suo secondo podio consecutivo dopo quello centrato a Le Mans. Per Oliveira è inoltre il secondo successo sul circuito italiano, dopo quello conquistato nel 2015 in Moto3.

La sesta vittoria italiana consecutiva nella classe di mezzo è sfumata proprio nel Gran Premio d’Italia, con Baldassarri battuto sul filo di lana dopo un errore decisivo all’ultimo giro. All’uscita della Borgo San Lorenzo, la Kalex #7 si è infatti vistosamente scomposta e il marchigiano ha suo malgrado aperto un varco ad Oliveira alla Casanova-Savelli. Dopo essere passato al comando, nell’ultimo settore della pista il portoghese è stato impeccabile, impedendo ogni tentativo di risposta di Baldassarri che si è dovuto così accontentare della piazza d’onore.

Un ottimo inizio di gara non è stato seguito da un ritmo altrettanto costante per Francesco Bagnaia, che col passare dei giri ha perso “smalto” e anche la scia dei primi due. Il torinese è riuscito a riagganciarsi al treno per la vittoria grazie alle scaramucce degli ultimi giri tra Oliveira e Baldassarri, ma nel corso dell’ultimo passaggio è stato scavalcato anche da Mir perdendo così l’ultimo gradino del podio. Il campione del mondo della Moto3 ha avuto ragione pure di un Álex Márquez piuttosto spento e solo quinto sotto la bandiera a scacchi.

Alla festa italiana ha partecipato per gran parte della gara anche Mattia Pasini, che tuttavia è scivolato alla San Donato all’inizio del 14° giro mentre si trovava al comando. Il pilota del team Italtrans ha infiammato il pubblico italiano finché è rimasto in piedi, producendosi in un paio di sorpassi al limite nella stessa Casanova-Savelli che l’anno scorso gli diede una grande vittoria. Ritiro anche per Romano Fenati, che si trovava nel gruppo dei primissimi quando è stato costretto a fermarsi a causa di un forte dolore al braccio sinistro.

In settima posizione ha concluso Luca Marini, alle spalle di Brad Binder che esattamente come il compagno di squadra si è prodigato in una bella rimonta dal 19° posto. Ottavo, al miglior piazzamento in carriera nella classe di mezzo, Andrea Locatelli, mentre Simone Corsi ha portato a casa un decimo posto. Tra i mancati protagonisti della corsa c’è anche Marcel Schrötter, partito secondo e subito a terra dopo due curve mentre si trovava al comando.

Bagnaia lascia il Mugello da leader del mondiale Moto2, esattamente come ci era entrato: 111 punti contro i 98 di Oliveira, tornato prepotentemente all’attacco con la vittoria odierna; terza piazza per Baldassarri a quota 84 mentre Márquez è quarto a 78 davanti a Mir con 64.

Classifica di gara
Classifica di campionato

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live