Moto2 | GP Indonesia 2022: Jake Dixon sigla la sua prima pole position nel motomondiale

Miglior prestazione per Dixon, affiancato in prima fila da Fernández e Lowes. Acosta si classifica 10°, Ogura non riesce a fare meglio del 21° crono


Jake Dixon conquista la pole position del GP dell’Indonesia 2022, classe Moto2. 1:35.799 il riferimento cronometrico dell’alfiere dell’Inde GASGAS Aspar Team, messo a referto sul finire di una sessione piuttosto convulsa sul versante delle bandiere gialle. Entrambi i turni di qualifica, infatti, sono stati caratterizzati da numerose cadute, in particolare in curva 2: ciò ha portato molti piloti a rallentare durante i propri giri veloci, o a subire la cancellazione di alcuni tempi. Fra le pieghe di questo marasma è riuscito quindi ad inserirsi alla perfezione Dixon, riscattando un fine settimana del Qatar che, dopo averlo visto recitare la parte del protagonista durante le prime sessioni, l’ha visto poi progressivamente regredire sino alla mesta undicesima posizione conquistata sotto la bandiera a scacchi.

https://twitter.com/MotoGP/status/1505064716900749315?s=20&t=E0w0r0b78ttNNKjVD-WisA

Ottima prestazione per Augusto Fernández: seconda posizione, prima fila e possibilità molto più concreta di dire la sua nella lotta per la vittoria. Umore decisamente opposto dall’altra parte del box Red Bull KTM Ajo: Pedro Acosta, infatti, è decimo ad un secondo dalla vetta. Lo spagnolo, oltre ad esser nuovamente caduto in un turno di qualifica, dovrà scontare in gara un Long Lap Penalty: un’ulteriore intruppo in un weekend già di per sé molto complicato. L’ultimo posto in prima fila lo arpiona Sam Lowes: il britannico centra nuovamente la terza posizione in griglia, scoprendo un’immacolata costanza che non può che essergli alleata.

Somkiat Chantra è quarto, dopo aver superato le forche caudine del Q1 assieme a Bo Bendsneyder (5°), Jeremy Alcoba (15°) e Simone Corsi (9°). Il miglior pilota italiano è Celestino Vietti, 7°, davanti al suo connazionale Tony Arbolino ed alle spalle di Albert Arenas che, nonostante una caduta nelle prime fasi del turno, riesce a centrare una preziosa seconda fila. Aron Canet, 13°, vede sfumare una più onorevole ottava prestazione per via delle sopracitate cancellazioni dei tempi. Delude Ai Ogura, solo 21° e parecchio distante dalle prestazioni del compagno di squadra.

Classifica Q1

Classifica Q2

Immagine: Twitter / Aspar Team

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS