Moto2 | GP Germania 2022: assolo di Augusto Fernández. Acosta suggella la doppietta Ajo

Moto2
Tempo di lettura: 2 minuti
di Francesco Carbonara @https://twitter.com/CarboKart_
19 Giugno 2022 - 13:56
Home  »  Moto2

Fernández vince con un distacco abissale, Acosta resiste all’offensiva di Lowes. Schrötter chiude quarto, ennesimo ritiro per Vietti

Augusto Fernández è il vincitore del Gran Premio di Germania 2022, classe Moto2. Prestazione eccezionale quella offerta dall’alfiere del team Red Bull KTM Ajo, sontuoso nell’imprimere, sul resto dei piloti, un vantaggio più che considerevole. Partito terzo e rimasto ingarbugliato nelle prime fasi di gara, il madrileno ha poi dato avvio ad una rapida scalata alla vetta, mediante anche dei pregevoli sorpassi architettati in curva 3 e realizzati in curva 4. Una volta acquisita la testa della corsa, la cavalcata verso la bandiera a scacchi ha assunto la forma di una vera e propria fuga, insindacabile, inesorabile, a suon di secondi di margine sui suoi avversari. Una vittoria, la quarta nel motomondiale, cartina al tornasole di un grande talento, spesso e volentieri obnubilato da circostanze varie; oltreché ottimo biglietto da visita per rilanciarsi prepotentemente nella lotta al titolo mondiale.

Sette secondi e settecentoquattro millesimi: questo il distacco incassato, sotto la bandiera a scacchi, da Pedro Acosta che, in ogni caso, può e deve festeggiare un risultato solido ed incoraggiante. La rimonta dall’undicesima casella ne impreziosisce il valore, assieme alla strenua resistenza adoperata nel controbattere gli attacchi di un Sam Lowes che, partito dalla pole, ha perso progressivamente smalto, salvo poi ringalluzzirsi sul finale e tentare di riconquistare la seconda posizione. Pregevole la percorrenza del secondo tratto della pista del britannico; ancor più pregevoli le staccate dello spagnolo, profonde e definitive.

Quarto, ad un passo dal podio, si classifica Marcel Schrötter, a precedere Albert Arenas (vittima di una penalizzazione di tre secondi, alla stregua di Jeremy Alcoba), Alonso López, Ai Ogura, Arón Canet e Tony Arbolino. Celestino Vietti, in seguito ad una gara trascorsa un pelo sopra il margine inferiore della zona punti, conclude mestamente il weekend con una scivolata in curva 1.

Ordine di arrivo

Classifica mondiale

Immagine: KTM Media

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA

I Commenti sono chiusi.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live