Moto2 | GP Francia 2022: Augusto Fernández trionfa in solitaria. Pedro Acosta getta alle ortiche la vittoria

Fernández torna al successo dopo un digiuno di due anni e mezzo, Acosta scivola e rimanda l’appuntamento con i 25 punti. Sul podio salgono Canet e Chantra, Vietti è 8° dopo un lungo


Augusto Fernández è il vincitore del Gran Premio di Francia 2022, classe Moto2. Prestazione maiuscola quella offerta dall’alfiere del team Red Bull KTM Ajo, in possesso di una dose di concentrazione e di velocità in grado di distaccare con margine e superiorità il resto del gruppo. La fase iniziale di gara era stata interessata, però, da un importante allungo a due, con a capo il compagno di box di Fernández, Pedro Acosta, poleman di ieri. La sensazione comune suggeriva che Acosta, nonostante un quarto settore carente, riuscisse a tenere a bada le offensive di Fernández. All’indomani di una sequela di giri estremamente rapidi, sul ritmo del ’36 basso, il colpo di scena: Acosta conclude il weekend francese nella ghiaia a causa di una scivolata, al decimo giro, in curva 4. A quel punto il compito di Fernández, dato l’ampio vantaggio sugli altri piloti ed il proprio notevole ritmo, diviene quello di amministrare e traghettare sé stesso verso la vittoria, che manca dal suo palmares dal Gran Premio di Misano 2019. Un ottimo modo per edulcorare un inizio di stagione sottotono, una carriera altalenante, l’aspirazione a laurearsi Campione del Mondo.

https://twitter.com/MotoGP/status/1525796733233598464?s=20&t=D2GVj4u1LGkyxj1qJW8q2w

È un errore importante quello in cui incappa Pedro Acosta, alla luce della splendida prestazione offerta ieri in qualifica: l’auspicio è che il giovane spagnolo colga ciò che di positivo, a livello di sensazioni in sella, ha potuto offrire il fine settimana di Le Mans. Il secondo ed il terzo gradino del podio sono appannaggio di Arón Canet e Somkiat Chantra, al termine di un’intensa battaglia con Cameron Beaubier, quarto e più impreciso degli altri due nelle fasi decisive. Quinto chiude Ai Ogura, precedendo Marcel Schrötter, Joe Roberts e Celestino Vietti, protagonista di un’indispensabile rimonta, ai fini mondiali, a seguito di un importante escursione nella ghiaia in curva 8. Chiudono la top ten Jorge Navarro e Stefano Manzi, brillante nel suo ruolo di wildcard. Lorenzo Dalla Porta acciuffa la zona punti classificandosi dodicesimo, Simone Corsi la sfuma arrendendosi al crollo delle gomme. Numerose le cadute, fra cui l’ennesima di Jake Dixon.

Ordine di arrivo

Immagine: KTM Media

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS