Moto2 | GP Catalogna 2024: Aldeguer spreca, Ogura vince dal decimo posto

Moto2 | GP Catalogna 2024: Aldeguer spreca, Ogura vince dal decimo posto

Moto2
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
26 Maggio 2024 - 13:26
Home  »  Moto2Motomondiale

Grossolano errore del pilota Speed Up, che cade nello scontare un long lap penalty: doppietta MT Helmets con Ogura e García

Grande gioia per il team MT Helmets nel Gran Premio di Catalogna della Moto2. Sul tracciato di Montmeló, Ai Ogura si è imposto con una grande rimonta dal decimo posto precedendo il consolidato leader del campionato Sergio García, che dopo la pole position di ieri ha saputo accontentarsi lasciando strada al più veloce compagno di squadra nelle fasi finali della gara.

Tanto fieno in cascina per il valenciano in ottica mondiale, poiché tutti i suoi avversari hanno vissuto una domenica nera. A cominciare da Fermín Aldeguer, spettacolare capofila ma fin troppo aggressivo con i limiti del tracciato, tanto da rimediare un long lap penalty: proprio in questo modo, all’inizio del 15° giro, si è conclusa la corsa del pilota del team Speed Up, entrato troppo aggressivo nella stradina esterna alla prima curva e finito disteso nella ghiaia.

Penalità analoga rimediata da Joe Roberts, in generale non al passo dei migliori durante tutto il weekend e solo nono al traguardo dopo avere scontato il long lap penalty nelle battute conclusive. Non ne ha approfittato nemmeno Alonso López, in corsa per il podio ma poi costretto a soccombere per un repentino calo delle gomme: l’unica Boscoscuro del team Speed Up alla bandiera a scacchi si è classificata all’ottavo posto.

A gioire è stato quindi Ogura, partito forte ma rimasto prudente per la prima metà di gara. Con il passare dei giri il giapponese ha continuato a risalire la china mostrando un ritmo più costante e rapido, fino al raggiungimento di García e al sorpasso nei suoi confronti durante il 18° dei 21 giri previsti. Quarta vittoria in Moto2 per il nipponico, ad interrompere una striscia di nove successi spagnoli consecutivi dal Gran Premio della Thailandia dello scorso anno.

Podio completato da Jake Dixon sulla Kalex del team CFMoto Aspar, davanti ad un Jeremy Alcoba insolitamente costante e a Senna Agius in rappresentanza del team Intact Husqvarna. Sesto Albert Arenas, a sua volta in calo nelle ultime tornate, in una giornata storta per il team Gresini che ha perso per strada Manuel González, caduto e ripartito dopo una lunga sosta per le riparazioni alla sua Kalex: 23° posto finale per il madrileno.

Piatto piuttosto povero per l’Italia, anche in questa occasione. Celestino Vietti ha gettato al vento una buona possibilità di top 5 con una caduta, Tony Arbolino si è piazzato decimo dopo un long lap penalty e Dennis Foggia ha incassato un altro ritiro; 18° posto per la wildcard Mattia Pasini, che ha brevemente assaporato anche la zona punti.

Primo break di García nella classifica generale, che ora lo vede forte di 109 punti contro gli 89 di Roberts e gli 88 di Ogura mentre a quota 63 e 62 ci sono, più staccati, Aldeguer e López. Il confronto tra Boscoscuro e Kalex nel mondiale costruttori, invece, verte sempre più verso il costruttore italiano che ha 138 punti a fronte dei 114 dei tedeschi.

Classifiche di gara e di campionato

Immagine copertina: MT Helmets Msi Facebook

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live