Moto2 | GP Austria 2021, Gara: Raúl Fernández torna al successo, primo podio per Ogura

Raúl Fernández ha trionfato sul circuito di casa di KTM. Ogura ottiene il primo podio in carriera in Moto2, Augusto Fernández è terzo

Dopo un Gran Premio di Stiria non proprio brillante, Red Bull KTM Ajo è tornata al successo e l’ha fatto con Raúl Fernández, uno dei protagonisti in negativo del primo fine settimana austriaco. Lo spagnolo è riuscito a mantenere la sua posizione di partenza nei primi giri per poi sferrare l’attacco decisivo ai danni di Sam Lowes, quest’ultimo leader della corsa nelle fasi iniziali.

Fernández ha preceduto un arrembante Ai Ogura, secondo al traguardo e al suo primo podio stagionale. La condotta di gara del nipponico è stata impeccabile e senza nessuna sbavatura, tutto il contrario di quanto fatto vedere nel GP di Stiria, dove era riuscito a buttare via una ghiotta chance per centrare la piazza d’onore a causa di molti errori. Augusto Fernández completa il podio del Gran Premio d’Austria, centrando il terzo posto dopo un breve duello col compagno di squadra Sam Lowes, quarto. L’inglese, scattato dalla pole position, non è stato in grado di mantenere il ritmo dei piloti di testa, riuscendo però ad aprire un distacco importante sugli inseguitori.

Quinta posizione per uno straordinario Celestino Vietti, capace di migliorare il miglior risultato stagionale ottenuto settimana scorsa. Il pilota Sky VR46 è uscito vincitore da un duello serratissimo con Somkiat Chantra all’ultima curva, dove il thailandese ha cercato invano di guadagnare la posizione.

Remy Gardner è settimo, un risultato deludente frutto di bagarre molto serrate in partenza che l’hanno relegato quasi fuori dalla top ten. Nella seconda metà di gara l’attuale leader del mondiale ha iniziato a inanellare ottimi tempi sul giro, riuscendo a recuperare e a limitare i danni in termini di classifica generale, perdendo il meno possibile nei confronti del compagno e rivale Raúl Fernández. Ottava posizione per Arón Canet, mentre un solido Thomas Lüthi, alla sua prima apparizione in top ten, e Marco Bezzecchi, crollato da un weekend all’altro, completano il gruppo dei primi dieci.

Jake Dixon conquista il secondo piazzamento a punti consecutivo con l’undicesimo posto, dimostrando un buon feeling col Red Bull Ring. Fabio Di Giannantonio è dodicesimo davanti a Tony Arbolino, quest’ultimo scattato dalla ventitreesima casella. Xavi Vierge e Héctor Garzó completano la zona punti.

Sono stati tanti i piloti a essere incappati in incidenti: Yari Montella, Jorge Navarro, Barry Baltus, Lorenzo Dalla Porta e Albert Arenas non hanno visto la bandiera a scacchi, mentre Marcel Schrötter e Stefano Manzi sono riusciti a completare la corsa nonostante le loro rispettive cadute. Da segnalare anche l’assenza di Lorenzo Baldassarri, dichiarato unfit in seguito alla frattura della mano sinistra rimediata nel Gran Premio di Germania.

Remy Gardner mantiene saldamente la vetta della classifica piloti con 206 punti, mentre Raúl Fernández accorcia prepotentemente il gap, portandosi a -19. Marco Bezzecchi resta terzo con 159 punti, con Sam Lowes stabile in quarta a quota 114. Arón Canet conquista la quinta posizione con 83 punti.

Potete consultare qui la classifica completa del Gran Premio d’Austria, mentre questo è il link per visionare la classifica piloti.

Appuntamento al 27 agosto per le prime prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna.

Immagine di copertina: Media KTM

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM