Moto2 | GP Australia: Jorge Navarro porta la Speed Up in pole position

MOTO2
GP Australia: Jorge Navarro porta la Speed Up in pole position

Lo spagnolo approfitta al meglio dello scroscio di pioggia finale, Marini balza dalla Q1 alla prima fila di 26 Ottobre 2019, 06:53

Se le qualifiche della Moto3 a Phillip Island si erano quantomeno salvate dalla minaccia della pioggia, ciò non si può dire della Moto2, che negli ultimi minuti della Q2 ha visto le proprie posizioni congelate a causa di un improvviso quanto breve scroscio di pioggia, sufficiente a mettere in ghiaccio le posizioni. La pole position se l’è aggiudicata così Jorge Navarro per il team Speed Up di Luca Boscoscuro, uno dei contendenti ancora in lizza al titolo iridato, grazie al tempo di 1:33.565.

Staccato di tre decimi uno dei favoritissimi del Gran Premio, Brad Binder sulla KTM: le condizioni imprevedibili sono state un vantaggio per uno dalla guida spettacolare come lui e con questa situazione potrebbe aprirsi un minimo spiraglio per la lotta iridata. Prima fila completata da Luca Marini, uno dei quattro piloti provenienti dalla Q1 e tornato decisamente sui livelli che gli competono questo sabato.

La seconda fila sarà composta di nuovo da Speed Up, KTM e Kalex: Fabio Di Giannantonio ha mancato il giro buono e si è dovuto così accontentare della quarta posizione, davanti al suo ex-compagno in Moto3 Jorge Martín, forse quello maggiormente beffato dalle condizioni meteo. In sesta posizione si è classifica Sam Lowes, passato con Marini, Vierge e Gardner dalla prima sessione, ma in realtà il fratello di Alex partirà dal fondo dello schieramento per il contatto e il comportamento avuti con Jesko Raffin durante le libere. Eredita così Álex Márquez la seconda fila, che per tutta la Q2 ha collaborato col compagno Vierge per strappare anche il più piccolo risultato utile. Tra gli esclusi della Q1 Lorenzo Baldassarri e Marcel Schrötter.

In terza fila troveremo proprio Jesko Raffin, autore di un vero miracolo con la NTS, Marco Bezzecchi su KTM e Iker Lecuona con la stessa moto ma coi colori del team American Racing. Lo spagnolo festeggia così la sua promozione in MotoGP per il 2020, mentre a chiudere la top ten c’è Thomas Lüthi. Solo 17° Augusto Fernández, pessima qualifica per il team Pons.

Qui i risultati della sessione 2 e la griglia di partenza di domani.

Fonte immagine: Twitter / Jorge Navarro



Condividi