Moto2 | GP Americhe 2021: Raúl Fernández vince ancora e riapre il campionato, primo zero di Gardner

Settimo successo per Fernández nel 2021, che piega Gardner ed è a -9 in campionato. Chiudono il podio Di Giannantonio e Bezzecchi.


Nonostante la gara della Moto2 sia stata decisamente meno movimentata rispetto a quella della Moto3, l’esito del GP Americhe di Austin potrebbe aver definitivamente cambiato il vento del campionato della classe di mezzo. Raúl Fernández ha conquistato il terzo successo consecutivo ed il settimo stagionale (eguagliando il record di Marc Márquez nella stagione di debutto nella categoria del 2011), approfittando a piene mani del primo grosso errore di Remy Gardner.

La caduta dell’australiano, avvenuta al sesto giro, ha riaperto clamorosamente un campionato che, dopo Silverstone, sembrava in ghiaccio. Ad approfittare di questo confronto fratricida nel team Ajo sono stati gli italiani, poiché Fabio Di Giannantonio e Marco Bezzecchi hanno ottenuto rispettivamente il secondo e terzo posto. Quinto l’idolo di casa Cameron Beaubier.

LA CRONACA

La pista di Austin è notoriamente molto stressante per gli pneumatici e difatti quasi tutta la griglia opta per una Hard all’anteriore ed una Soft al posteriore. Solo Arbolino e le due Speed Up di Navarro ed Aldeguer scelgono una morbida anche davanti.

Le due Kalex KTM Ajo hanno un ottimo scatto alla partenza, ma il migliore è quello di Cameron Beubier che s’inserisce per primo alla 1, prima di andare largo e riaprire la porta a Fernández e Gardner. Lo spagnolo comanda sull’australiano, seguiti da Di Giannantonio e dai duellanti Bezzecchi e Beaubier, che si fronteggiano alla staccata della 12. Gardner tenta, alla stessa curva, di passare il compagno, ma senza successo.

All’inizio del secondo giro il leader del mondiale perde ben due posizioni in curva 1 e Di Giannantonio sale così al secondo posto difendendosi da Beaubier. La gara di entrambe le moto di American Racing procede bene con anche Marcos Ramírez, ma un errore alla 12 lo rispedisce in decima posizione.

La battaglia per il secondo posto tra Di Giannantonio e Beaubier permette a Fernández di portare il suo vantaggio fino al secondo, dando inizio ad una fuga in solitaria. Il pilota Gresini commette lo stesso errore di Ramírez in curva 16 e questo lo rispedisce al quarto posto, con Gardner che torna così alle spalle del compagno di squadra ma con l’americano alle calcagna. Nelle retrovie cade Thomas Lüthi, alla curva 19.

L’attacco di Beaubier alla 12 manda in visibilio il pubblico del Texas, ma il ritmo di Gardner è superiore e l’australiano reagisce alla curva 16, tornando secondo. Il vantaggio di Fernández è intanto salito a 1”3, ma ora Gardner, complice anche una perdita d’anteriore di Beaubier alla 11 (il #6 perde due posizione), ha pista libera e non ha pressioni da nessun pilota.

Il colpo di scena giunge al sesto giro: nel tentativo di riprendere Fernández, Gardner, entra troppo largo alla 16 e perde l’anteriore, non riuscendo a ripartire ed incassando il primo zero della stagione. “Diggia” sale così in seconda posizione ed in un primo momento cerca anche di recuperare il gap dal leader, arrivando ad 1”6 di distacco.

Un altro italiano protagonista è Arbolino il quale, nonostante la Soft, mantiene un buon ritmo anche dopo la metà gara. Tony sorpassa Beaubier per la quarta posizione, ma un errore alla 16 (lo stesso punto di Gardner) gli fa perdere terreno dall’americano e da Augusto Fernández, anche lui veloce nella seconda parte di gara. Bezzecchi, intanto, perde terreno dal connazionale in seconda posizione.

La reazione di Fernández non si fa attendere ed il distacco risale a 2”4. L’elastico continua fino a cinque giri dal termine, quando Di Giannantonio decide di accontentarsi della piazza d’onore. Le prime posizioni si congelano ed anche il recupero di Augusto Fernández si esaurisce; il suo compagno Sam Lowes è invece costretto al ritiro per un guasto tecnico.

Raúl Fernández stravince così anche il GP Americhe davanti alla coppia italiana Di Giannantonio-Bezzecchi, poi il suo omonimo Augusto, Beaubier, Arbolino, Ogura, Vierge, Ramírez e Dixon.

Nella classifica piloti Gardner rimane piantato a 271 punti, mentre Fernández torna a distanza ravvicinata a quota 262. Bezzecchi è terzo con 206 punti ed ha quasi messo in cassaforte la terza piazza nel mondiale nei confronti di Sam Lowes; l’inglese ha ora solo nove punti di margine sul compagno di squadra e su Di Giannantonio (140 contro 131 e 128).

Ecco i risultati del round della Moto2 e la classifica piloti aggiornata.

Fonte immagine: ajo.fi

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM