Minardi Day 2022 | Si rinnova l’incontro con la storia delle corse

Lorenzo Roversi - 3 Settembre 2022 - 10:00

Oltre 13.000 presenze per la sesta edizione del Minardi Day, la Kermesse dedicata alla storia delle competizioni motoristiche

Imola – Nel weekend del 27-28 agosto 2022 si è tenuta la sesta edizione dell’Historic Minardi Day, la kermesse che ormai dal 2016 è un riferimento per tutti gli amanti delle auto da corsa storiche, organizzata dall’azienda erede della storica scuderia di Faenza in collaborazione con ACI Sport e Motor Valley della Regione Emilia-Romagna. All’interno della manifestazione si è svolto anche il “Raduno Terre di Romagna” organizzato da Automobile Club Ravenna e ACI Storico.

La pioggia e la concomitanza con il Gran Premio del Belgio non sono bastate a fermare gli oltre 13mila appassionati che hanno potuto ammirare nei box e veder sfrecciare lungo le curve dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari auto di F1, F3000, GP2, F3, GT e numerose altre formule minori.

Minardi Day 2022 | Si rinnova l'incontro con la storia delle corse
Toyota TF108 (foto: Lorenzo Roversi)

Delle quasi 400 presenti non è possibile non citare alcune celebri vetture che hanno fatto la storia della Formula 1, tra tutte le iconiche Tyrrell P34 e P34B a sei ruote, le Ferrari 126-C4 e 643, la Maserati 205F, la Toyota TF108, la Jordan EJ11, le Jaguar R1, R2 e R3, le Minardi M189 e PS04B, la Toro Rosso STR11, la March 761 e prototipi, tra i quali la Alpine A450B Nissan LMP2 e la Lavaggi LS1 LMP1.

Ad affiancare questo illustre parco macchine sono stati altrettanto illustri piloti e personalità del mondo del motorsport, tra cui Riccardo Patrese, Alessandro Nannini, Pierluigi Martini, Luca Badoer, Andrea Montermini, Gianni Morbidelli, Gabriele Lancieri, Miki Biasion, Fabrizio Barbazza, Miguel Angel Guerra, Thomas Biagi, Carlo Facetti, Roberto Farneti, Gianni Giudici, Siegfried Stohr e gli ingegneri Gabriele Tredozi, Aldo Costa e Mauro Forghieri.

Minardi Day 2022 | Si rinnova l'incontro con la storia delle corse
Pierluigi Martini a bordo della Tyrrell P34 (foto: Matteo Gaudieri)

L’Historic Minardi Day 2022 non è stata solo una rassegna all’insegna della storia e del passato, ma anche proiettata verso il presente e il futuro delle auto da corsa. Infatti, è stata mostrata al pubblico la Dallara Stradale di Andrea Levy, primo esemplare consegnato al mondo di questo modello, la cui livrea Target-Chip Ganassi è ispirata a quella della celebre monoposto CART guidata da Alex Zanardi. Rimanendo in tema supersportive e Motor Valley, era presente anche la recente Pagani Huayra R che, per l’occasione, ha potuto scaricare sull’asfalto e far sentire al pubblico i suoi 850 CV.

Le attività non sono state solo in pista: nel paddock, oltre ai numerosi stand di modellini, libri, gadget e memorabilia, ampio spazio è stato riservato al sim racing e agli esport.

Minardi Day 2022 | Si rinnova l'incontro con la storia delle corse
Alpine A450B Nissan LMP2 (foto: Lorenzo Roversi)

Nell’arco del weekend, inoltre, si sono svolte aste di auto storiche e cimeli, e la sala briefing dell’autodromo è stata teatro di presentazioni di nuovi libri a tema motori da parte delle case editrici Giorgio Nada Editore, Minerva Edizioni e Pathos Edizioni e della presentazione di un nuovo modello di cerchi in fibra di carbonio prodotto da Bucci Composites.

L’edizione 2022 dell’Historic Minardi Day con oltre 13000 presenze, dato in netta crescita rispetto l’edizione precedente, e 3000 addetti ai lavori, in attesa dell’edizione 2023, può decisamente considerarsi un successo.

Immagine di copertina: Lorenzo Roversi