Jolyon Palmer sarà il terzo pilota Lotus nel 2015

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il campione in carica GP2 Jolyon Palmer entra a far parte del Team Lotus in veste di terzo pilota per la stagione 2015. Parteciperà a tutti i weekend di gara e completerà un importante numero di prove libere del venerdì (FP1 in particolare)

Contribuirà, inoltre, allo sviluppo e ai test della nuova vettura durante l’anno. Jolyon è il primo britannico vincitore della GP2 dai tempi di Lewis Hamilton. E’ inoltre il pilota ad aver conquistato il maggior numero di punti in una stagione, 276, e il maggior numero di arrivi a punti, 19. Entrambi i piloti titolari Lotus, Maldonado e Grosjean, hanno vinto in passato il campionato GP2.

Gerard Lopez: “Jolyon è un talento fantastico e un pilota concreto per il ruolo di terzo pilota in Lotus. Romain e Pastor sono entrambi campioni GP2, quindi sappiamo quanto questo campionato sia un banco di prova. L’annata incredibile di Jolyon è una dimostrazione del suo potenziale in chiave futura. Non vediamo l’ora di averlo dietro al volante della nostra nuova vettura, la E23 Hybrid”.

Jolyon Palmer: “Sono felice di arrivare nel Team Lotus per questa stagione come terza pilota e sono molto grato al team per l’opportunità che mi è stata data. Il mio obiettivo è di diventare titolare per un team nel 2016 e il Team Lotus è una grande opportunità per me, anche grazie all’arrivo della power unit Mercedes. Avere l’opportunità di imparare in un team importante, lavorare a stretto contatto con lo staff e percorrere chilometri è il modo migliore per raggiungere l’obiettivo, come ha dimostrayo Valtteri Bottas. Sono contento di essere qui e spero di rimanere a lungo”.

(Immagine Twitter @Lotus_F1Team)

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci