Jean Alesi: “Il pilota è oscurato da tutta questa nuova tecnologia”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Manca circa una settimana all’inizio ufficiale della stagione 2014 di F1, ma non tutti sono contenti di questa nuova era. Jean Alesi ha ammesso di non essere troppo entusiasta di queste F1 più “eco-friendly”.

“Il pilota è totalmente oscurato da tutta questa nuova tecnologia” ha dichiarato. “È più una sfida per gli ingegneri, non per il pilota. Solo gli strumenti contano, in questa nuova era”.

“Ora un pilota non è più al centro, con il suo istinto ad attaccare l’avversario, perché gioca solo una piccola parte nella monoposto”.

Inoltre, Jean Alesi non è sorpreso dalla buona forma mostrata dalla Mercedes: “Come ha detto Stefano Domenicali della Ferrari, la Mercedes è un gigante che si è accuratamente preparato per questa stagione”.

Il presidente della FIA Jean Todt ha risposto così al poco entusiasmo verso le nuove monoposto: “Andando al Salone di Ginevra, si può vedere come le macchine siano cambiate – i motori sono sempre più ibridi e piccoli, con meno cilindri. Il mondo dell’automobile è cambiato, e la F1 deve essere un laboratorio di tecnologie, anziché uno spettacolo di aerodinamica”.

“Il suono del motore turbo ha il suo fascino, ma abbiamo anche delle monoposto che consumano molto meno carburante – era inevitabile questo cambiamento. E se Honda vuole tornare in F1, significa che questo cambiamento sta funzionando”.

 

P300 MAGAZINE

Jean Alesi: "Il pilota è oscurato da tutta questa nuova tecnologia"

Continua a seguirci

Avatar of Alessandra Leoni
Alessandra Leonihttps://saturnalia.portfoliobox.net
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere, suonare e cantare.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Jean Alesi: "Il pilota è oscurato da tutta questa nuova tecnologia"

Continua a seguirci