Indycar | Tatiana Calderón si lega al team Foyt

La pilota colombiana guiderà la terza vettura della squadra del quattro volte vincitore di Indianapolis sui circuiti stradali e cittadini


Dopo più di 25 anni, il team AJ Foyt Racing tornerà a schierare tre vetture full-time in IndyCar Series. Al fianco di Dalton Kellett e Kyle Kirkwood, la squadra del quattro volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis schiererà Tatiana Calderón nelle gare su circuiti stradali e cittadini mentre le trattative per il suo sostituto sugli ovali sono ancora in corso.

Per la pilota colombiana, che compirà 29 anni a marzo, sarà il debutto assoluto nella serie a stelle e strisce. Il primo assaggio al volante della Dallara DW12 era avvenuto lo scorso luglio a Mid-Ohio e dopo diversi mesi Calderón ha definito il suo passaggio oltreoceano.

Dopo la trafila di F3, GP3 e F2, dal 2018 anche in qualità di tester del team Sauber, Calderón ha optato per le competizioni endurance gareggiando per due stagioni con il team Signatech al volante di un’Oreca LMP2: con la vettura del progetto tutto al femminile targato Richard Mille ha partecipato a due edizioni della 24h di Le Mans al fianco di Sophia Flörsch e Beitske Visser, centrando anche una top ten di categoria nel 2020. Al fianco della sua esperienza sui prototipi, la colombiana ha provato anche la strada giapponese ma le sue due stagioni in Super Formula sono state “azzoppate” dall’emergenza sanitaria che ha reso complicati gli spostamenti intercontinentali, considerando che Calderón non ha mai spostato la propria residenza dalla Spagna.

La pilota di Bogotá tornerà dunque a gareggiare negli States, laddove la sua carriera in monoposto è iniziata. Nel biennio 2010-2011 è stata infatti protagonista del campionato Star Mazda, il secondo gradino della “Road to Indy” che nel 2019 ha assunto l’attuale denominazione di Indy Pro 2000. Su 24 gare corse, Calderón ha conquistato due podi concludendo il campionato 2011 al sesto posto con lo stesso team Juncos Racing che quest’anno gareggerà in IndyCar con Callum Ilott al volante.

La campagna della sudamericana in IndyCar sarà sponsorizzata da Rokit, azienda britannica di telefonia che ha già fatto capolino anche sulle Williams di F1 oltre a supportare diversi altri progetti d’oltremanica nel motorsport. I rumors sul pilota che guiderà la vettura #11 sui circuiti ovali parlano di Ryan Hunter-Reay, che tornerebbe alla corte di AJ Foyt dopo 11 anni.

Queste le parole della protagonista: “Sono emozionata e grata a Jonathan Kendrick (proprietario di Rokit, ndr), Rokit e ad AJ Foyt Racing per avermi dato l’opportunità di correre nella IndyCar Series. Da quando ho iniziato la mia carriera in monoposto negli Stati Uniti, 11 anni fa, la IndyCar è sempre stata un punto di riferimento per me ed essere sulla griglia quest’anno è un sogno che si realizza. Non vedo l’ora di correre a Saint Petersburg. Sono cosciente della grande sfida che mi attende ma questa è la chance di una vita intera e ne ricaverò il massimo”.

Il presidente del team, Larry Foyt, ha aggiunto: “Sono felice del rinnovamento dell’accordo tra Rokit ed AJ Foyt Racing. Diamo il benvenuto a Tatiana, che guiderà la vettura #11 affiancandosi a Kyle Kirkwood sulla #14, anche lui sponsorizzato da Rokit. Tatiana ha mostrato un ottimo potenziale nel suo test a Mid-Ohio. Credo che questa line-up, con Dalton Kellett sulla #4, possa rendere emozionante la nostra stagione”.

Il primo test su pista del 2021 per il team Foyt è previsto per questa settimana a Sebring, con Calderón e Kirkwood in azione.

Immagine copertina: foytracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima