Indycar | St.Petersburg 2021 | Anteprima

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Dopo l’avvio in Alabama, si torna subito in pista a St.Petersburg per la seconda gara stagionale

Per il secondo anno consecutivo, la NTT IndyCar Series fa tappa presso il circuito di St.Petersburg in un contesto differente da quello del round di apertura della stagione. Ancora una volta è stata determinante la pandemia di Sars-CoV-2, che quest’anno ha posticipato di sette settimane lo svolgimento della gara.

Questa decisione ha dato i suoi frutti: il consiglio comunale ha infatti dato il via libera all’afflusso di tifosi presso il circuito che si snoda attorno all’aeroporto “Albert Whitted” e per ciascuno dei tre giorni di attività saranno ammessi fino a 20mila spettatori. Sempre a questo proposito, mercoledì è stato annunciato che in occasione della prossima 500 Miglia di Indianapolis le tribune potranno ospitare fino a 135.000 persone, pari a circa il 40% della capienza massima dell’impianto.

Prima di arrivare ad Indianapolis la strada è però ancora lunga: cinque giorni fa la stagione è iniziata con la vittoria a sorpresa di Alex Palou, capace di trionfare la sua prima gara con il team di Chip Ganassi; in passato tale traguardo era stato raggiunto solo da due mostri sacri della categoria come Michael Andretti (Australia 1994) e Dan Wheldon (Miami 2006).

Sul podio, lo spagnolo è stato accompagnato da due dei veterani della serie: Will Power ha chiuso al secondo posto, un risultato che rappresenta il suo miglior piazzamento nella gara inaugurale della stagione dal 2015 ad oggi. In terza posizione si è invece piazzato quello che sulla carta è il pilota di punta del team Ganassi, ovvero Scott Dixon; domenica scorsa il neozelandese ha ottenuto il suo nono podio in undici partecipazioni al GP dell’Alabama, un evento che però non è ancora riuscito a vincere.

Ad onor del vero, va detto che i quattro piloti di Ganassi avevano svolto un giorno di test al Barber Motorsports Park nelle settimane precedenti la gara e ciò è sicuramente stato d’aiuto nella ricerca del giusto assetto per la gara. Sarà interessante vedere come si comporteranno sul circuito cittadino di St.Petersburg, dove ovviamente nessuno può provare durante l’anno.

Negli ultimi tempi la pista della Florida è stata terreno di conquista per il Team Penske che qui ha colto ben dieci successi, due dei quali nelle ultime due stagioni grazie a Josef Newgarden. Il pilota del Tennessee ha chiuso nel migliore dei modi la stagione 2020 con il successo a St.Petersburg, anche se quel risultato non è stato sufficiente per battere Dixon in campionato. Quest’anno Newgarden si ripresenta in Florida con la necessità di cancellare al più presto il brutto errore al via del GP dell’Alabama, che ha portato al ritiro di quattro piloti dopo poche curve.

Il GP di St.Petersburg del 2020 in realtà era stato dominato in larga parte dai piloti della Andretti Autosport, che per gran parte della gara avevano dato l’impressione di poter monopolizzare i tre gradini del podio. Tuttavia uno dopo l’altro sono tutti usciti di scena per via di alcuni errori; tra di essi, il più clamoroso è stato sicuramente quello di Alexander Rossi, finito a muro all’uscita di Curva 3 mentre aveva la vittoria saldamente tra le mani.

Proprio Rossi è stato uno dei protagonisti della prima parte di gara al Barber Motorsports Park, dove però ha pagato a caro prezzo la strategia a tre soste. Lo stesso discorso può dirsi per Pato O’Ward, partito dalla pole in Alabama ma a sua volta rallentato dalla decisione di effettuare una sosta in più rispetto al vincitore. Il quarto posto rappresenta comunque un ottimo avvio di campionato per il messicano, che ancora una volta ha dato la sensazione di essere pronto per arrivare in Victory Lane.

Un occhio di riguardo lo meritano anche i tre debuttanti, che per motivi diversi meritano tutti di essere tenuti sotto la lente d’ingrandimento. Al Barber Motorsports Park Romain Grosjean è stato sicuramente il migliore tra di essi, forte del settimo tempo in qualifica e del decimo posto in gara; il francese è stato protagonista di un weekend sostanzialmente perfetto e privo di errori e può anzi recriminare per un paio di soste lente ai box che gli hanno fatto perdere complessivamente una decina di secondi.

Più problematico è stato l’esordio di McLaughlin e Johnson, rispettivamente 14° e 19° al traguardo e alle prese con il difficile passaggio dalle ruote coperte alle monoposto. Gli ostacoli maggiori li ha sicuramente incontrati l’ex pilota Nascar, molto lontano dai tempi dei suoi compagni di squadra e autore di un innocuo testacoda in gara.

Insomma, i motivi di interesse per la gara di domenica non mancheranno: i possibili vincitori sono come sempre parecchi, la pista sarà ricca di insidie e il tutto potrebbe essere ulteriormente complicato dalla pioggia, prevista al momento per la mattinata di domenica.

2021 Firestone Grand Prix of St.Petersburg
Round 02/17
23-24-25 Aprile 2021

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Cittadino
Lunghezza del circuito
: 1,8 mi (2,897 km)
Giri da percorrere: 100
Distanza totale: 180,0 mi (289,682 km)
Numero di curve: 14 (9 a destra, 5 a sinistra)
Senso di marcia: orario
Primo Gran Premio: 2003
Sanctioning body: CART: 2003; IRL 2005-2010; INDYCAR 2011-2021

RECORD

Miglior giro: 1:00.0476 – Jordan King – Ed Carpenter Racing – 2018
Distanza: 1h56:57.5172 – Helio Castroneves – Team Penske – 2006 (su 100 giri)
Vittorie pilota: 3 – Helio Castroneves
Vittorie team: 10 – Team Penske
Pole pilota: 9 – Will Power
Pole team: 10 – Team Penske
Podi pilota: 6 – Helio Castroneves, Tony Kanaan, Scott Dixon
Podi team: 19 – Team Penske

ALBO D’ORO

PROGRAMMA

Venerdì 23 aprile
16:15-17:00 (22:15-23:00) Prove Libere 1

Sabato 24 aprile
09:45-10:30 (15:45-16:30) Prove Libere 2
13:45-15:00 (19:45-21:00) Qualifiche

Domenica 25 aprile
09:05-09:35 (15:05-15:35) Warm-Up
12:30 (18:30) Gara – Diretta su DAZN a partire dalle 18:00

Mappa del circuito dal sito ufficiale Indycar

Immagine di copertina da IndyCar Media/Joe Skibinski

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci