Indycar | Rossi in Arrow McLaren SP nel 2023, Kirkwood lo sostituirà in Andretti

Il mercato piloti della IndyCar per la stagione 2023 inizia ad accendersi, proprio nella settimana che vedrà la serie cimentarsi nell’appuntamento di Detroit sul circuito di Belle Isle. Negli ultimi giorni sono stati annunciati due significativi cambi di casacca per il prossimo campionato, con Alexander Rossi che passerà alla Arrow McLaren SP e che verrà a sua volta sostituito da Kyle Kirkwood sulla vettura #27 della Andretti Autosport.

Alexander Rossi lascia così il team Andretti dopo ben sette stagioni, approdandovi sin dal suo debutto in IndyCar avvenuto nel lontano 2016, anno in cui riuscì incredibilmente a vincere la 500 Miglia di Indianapolis da debuttante. Durante la sua esperienza nel team di Michael Andretti, Rossi è stato capace di lottare per il titolo nel 2018 e 2019, dove chiuse i rispettivi campionati in seconda e terza posizione.

Da lì il pilota californiano ha avuto delle stagioni sottotono, riuscendo negli ultimi tre anni a conquistare solamente sei podi con tre secondi posti, l’ultimo dei quali arrivato l’anno scorso a Portland. Nella stagione in corso Rossi occupa attualmente l’11° posto con 141 punti all’attivo, con il quinto posto ottenuto la scorsa settimana nella 500 Miglia come miglior risultato stagionale.

Alexander Rossi continuerà la sua avventura in IndyCar sposando la causa della Arrow McLaren SP, che per la prossima stagione è intenzionata a schierare tre vetture dopo il rinnovo di Patricio O’Ward e l’arrivo dell’ex pilota di Formula 1. Rossi ha commentato così la prossima fase della sua carriera: “Innanzitutto, voglio ringraziare tutti in Andretti Autosport per sette anni incredibili. È stata una grande avventura con una squadra fantastica ed è stato un onore correre con il nome Andretti e per Michael per così tanto tempo. È arrivato il momento di una nuova sfida, con una squadra che sta crescendo. Non vedo l’ora di contribuire allo sviluppo di Arrow McLaren SP e di aiutarli a raggiungere la vetta. Vedo l’impegno che questa squadra ha l’uno per l’altro e per me, e non vedo l’ora di iniziare. È tempo per me di correre per un altro dei più grandi nomi del motorsport: la McLaren”.

Taylor Kiel, Presidente, Arrow McLaren SP, ha dichiarato: “Mentre attendiamo con impazienza il 2023, stiamo cercando un pilota che si adatti perfettamente e porti esperienza alla squadra. Alex è un pilota che sa cosa serve per avere successo in questo sport e rafforzerà la nostra formazione di piloti di talento. Condivide la stessa mentalità vincente che vedo ogni giorno in Arrow McLaren SP e penso che avremo molto successo insieme nei prossimi anni”.

Zak Brown, CEO, McLaren Racing, ha dichiarato: “Alex ha vinto diverse gare ed è un campione della 500 Miglia di Indianapolis, che condivide il nostro desiderio di vincere. È essenziale mettere a punto il giusto talento, sia dentro che fuori la vettura, in modo da poter competere costantemente per campionati e vittorie come squadra. È qualcuno che teniamo d’occhio da un po’ di tempo e siamo entusiasti di vedere cosa farà come membro di Arrow McLaren SP”.

IndyCar

Rossi lascia così la vettura #27 di Andretti Autosport, che dalla prossima stagione verrà occupata da Kyle Kirkwood. Il 23 enne pilota statunitense nel 2023 farà ritorno nella struttura che lo ha accompagnato durante la sua scalata verso la IndyCar, in quella che da molti è stata definita come la Road to Indy migliore di sempre dove ha vinto tutte le categorie propedeutiche dal 2017 al 2021, anno in cui si è laureato campione della Indy Lights al termine di un duello serrato con David Malukas.

Quest’anno Kirkwood ha esordito in IndyCar con il team di A.J. Foyt al volante della vettura #14, conquistando un 10° posto a Long Beach come miglior risultato stagionale. Attualmente Kirkwood occupa il 21° posto in campionato con 77 punti.

Kirkwood ha commentato così il suo “ritorno a casa” previsto per la prossima stagione: “Non potrei essere più entusiasta di tornare in Andretti Autosport l’anno prossimo e rappresentare AutoNation e Honda. Andretti Autosport è un posto che chiamo casa da anni e mi sono sentito davvero come in famiglia. Ho molta lealtà nei confronti della squadra e significa molto il fatto che Michael e il team Andretti mi abbiano offerto questa opportunità. AutoNation ha svolto un ottimo lavoro nella sensibilizzazione e nel finanziamento della ricerca sul cancro. Sono onorato di Drive Pink (DRVPNK) la prossima stagione”.

“Ho lavorato molto duramente in questa stagione e continuerò a lavorare di più ogni giorno per l’A.J. Foyt Racing, e li voglio ringraziare per avermi dato l’opportunità di gareggiare nella NTT INDYCAR SERIES. Il gruppo di lavoro sulla vettura n. 14 è stato incredibile e sono oltremodo grato a loro per tutte le incredibili esperienze che siamo stati in grado di condividere insieme finora in questa stagione”.

Michael Andretti riaccoglie così il suo pupillo tra i propri ranghi: “Ci è davvero piaciuto avere Kyle come parte del nostro team in Indy Lights ed è partito alla grande in INDYCAR. Penso che porterà una nuova prospettiva e sarà competitivo. Non vediamo l’ora di aiutarlo a continuare la sua crescita professionale”.

Immagini: Twitter / Indianapolis Motor Speedway & Kyle M. Kirkwood

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS