IndyCar | O’Ward rinnova con Arrow McLaren SP per il 2021

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Ad un giorno di distanza dall’annuncio della separazione a fine anno tra Arrow McLaren SP e Oliver Askew, la squadra diretta da Zak Brown, Sam Schmidt e Ric Peterson ha comunicato di aver rinnovato il contratto all’altro pilota del team, Pato O’Ward: il pilota messicano continuerà a guidare la Arrow McLaren SP Chevrolet #5 almeno fino al termine del 2021.

Dopo aver vinto il campionato Indy Lights nel 2018 ed essersi diviso nel 2019 tra la NTT IndyCar Series, la Super Formula giapponese ed un appuntamento isolato in Formula 2 in occasione del GP d’Austria, O’Ward ha finalmente trovato un po’ di stabilità nel corso del 2020 (Coronavirus a parte) grazie all’accordo raggiunto con Arrow McLaren SP; i suoi risultati riflettono questa ritrovata stabilità.

Nelle prime 13 gare di questo campionato, il messicano ha conquistato una pole position e tre podi, mancando d’un soffio l’appuntamento con la vittoria in più di un’occasione. Con un solo appuntamento ancora da disputarsi, O’Ward occupa la quinta posizione in classifica generale con 12 punti di ritardo da Will Power e 22 di vantaggio su Graham Rahal.

Queste le parole dei protagonisti della vicenda.

Pato O’Ward, pilota della Arrow McLaren SP Chevrolet #5: “Sono più che eccitato di continuare a guidare per Arrow McLaren SP anche nella prossima stagione, in modo da poter capitalizzare tutto ciò che abbiamo fatto quest’anno. Questa squadra è un grandioso gruppo di persone, che quest’anno mi ha accolto come se fosse una seconda famiglia. Considerando quanti cambiamenti ho vissuto nel corso della mia carriera fino a questo punto, avere l’opportunità di mettere qui le radici e costruire qualcosa anno dopo anno ha un valore inestimabile.

Sam Schmidt, co-proprietario di Arrow McLaren SP: “Io e tutta la squadra siamo entusiasti dal fatto che Pato correrà per noi l’anno prossimo. Quest’anno ha dimostrato un incredibile stato di forma ed è rimasto in lotta per il campionato per tutta la stagione. Credo che abbia il potenziale per competere a lungo ai vertici della NTT IndyCar Series.

Con l’uscita di scena di Askew, per conoscere il nome del compagno di squadra di O’Ward sarà verosimilmente necessario attendere ancora alcune settimane.

Immagine di copertina da IndyCar Media/Joe Skibinski

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | GP Portogallo 2020: anteprima Pirelli

Segue l'anteprima Pirelli per il GP Portogallo 2020 La Formula 1 è al debutto assoluto sul saliscendi continuo...

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE