Indycar | Nuove regole per le qualifiche di Indianapolis

INDYCAR
Nuove regole per le qualifiche di Indianapolis

di 01 Marzo 2019, 12:43

A quasi tre mesi dalla 500 Miglia di Indianapolis è oramai sempre più probabile che, per il secondo anno consecutivo, non tutti i piloti che si iscriveranno alle prove di qualificazione potranno aggiudicarsi uno dei 33 posti messi a disposizione sulla griglia di partenza: con gli annunci degli ultimi giorni fatti da Sage Karam (che per il quarto anno consecutivo correrà ad Indianapolis con Dreyer&Reinbold) e da Pippa Mann (che verrà schierata dal nuovissimo team Clauson-Marshall Racing), sono già 32 i piloti che hanno garantito la loro presenza ad Indianapolis quest'anno.

Avuta la ragionevole certezza che anche quest'anno ci sarà il bumping, la Indycar ha deciso di modificare le procedure di qualifica tornando ad un format simile a quello adottato nel 2015. Lo scorso anno i 33 partenti sono stati stabiliti già al sabato, al termine del primo giorno di prove, mentre le prove della domenica hanno definito la griglia di partenza con i primi 9 del sabato che si sono giocati la pole position e con tutti gli altri che si sono invece contesi le posizioni nelle ultime otto file dello schieramento.

Quest'anno la procedura sarà differente. Al termine delle prove del sabato il gruppo verrà diviso in tre tronconi: i primi 9 avranno il diritto di giocarsi la pole position nel shoot-out della domenica, mentre tutti i piloti che si qualificheranno dal 31° posto in giù si contenderanno gli ultimi 3 posti disponibili sulla griglia di partenza; in entrambi i gruppi, ciascun pilota avrà a disposizione uno e un solo tentativo di qualifica. Tutti gli altri piloti, ovvero quelli che al sabato si sono qualificati tra la decima e la trentesima posizione, non scenderanno in pista nella giornata di domenica e la loro posizione di partenza sarà quella ottenuta al termine del primo giorno di prove ufficiali.

Ci sarà infine un'ulteriore novità: al termine delle prove ufficiali della domenica, dove si stabiliranno le prime nove e le ultime tre posizioni in griglia, i 33 piloti qualificati avranno a disposizione 2 ore e 45 minuti di prove libere per iniziare a mettere a punto le macchine in vista della gara della settimana successiva; d'altro canto la durata del turno di prove del lunedì seguente scenderà da 3 ore e mezza a 2 ore.

Questo è il programma per le due giornate di qualifiche:

Sabato 18 Maggio:

8:00-9:30 (14:00-15:30): Prove Libere
11:00-17:50 (14:00-15:30): Qualifiche

Domenica 19 Maggio:

10:15-10:45 (16:15-16:45): Prove Libere (Fast Nine)
10:45-11:15 (16:45-17:15): Prove Libere (Ultima Fila)
12:15-13:15 (18:15-19:15): Qualifiche (Ultima Fila)
13:15-14:15 (19:15-20:15): Qualifiche (Fast Nine)
15:15-18:00 (21:15-24:00): Prove Libere

Immagine di copertina da https://twitter.com/IMS/



Condividi