Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville

Le qualifiche per il Music City GP di Nashville hanno visto Colton Herta fare il bello e il cattivo tempo: il pilota della Andretti Autosport ha fatto letteralmente un altro mestiere rispetto ai suoi 26 colleghi impegnati in pista e ha conquistato la pole position con una facilità disarmante, rifilando la bellezza di 6 decimi a Scott Dixon che domani partirà al suo fianco in prima fila.

Herta ha conquistato la pole position col tempo di 1:13.6835 alla media di 102.6 mph contro l’1:14.2327 del neozelandese del team di Chip Ganassi. Per il pilota californiano si tratta della sesta pole position nella sua (finora) breve carriera nella NTT IndyCar Series.

Al di là del risultato nella Firestone Fast Six, ovvero nella sessione che assegna la pole, Herta è stato allucinante soprattutto in Q1 quando con le gomme dure aveva realizzato un tempo di pochi centesimi più lento rispetto a quello di Dixon.

Al terzo posto in queste qualifiche si è piazzato il leader del campionato Alex Palou, che però ha pagato nove decimi e mezzo a Herta. Il pilota spagnolo, tuttavia, domani non partirà dalla seconda fila: avendo sostituito (per la seconda volta) il motore in anticipo rispetto al chilometraggio previsto, Palou subirà una penalità di sei posizioni sulla griglia di partenza e pertanto domani si allineerà dalla nona piazza.

In seconda fila ci saranno così Alexander Rossi e Felix Rosenqvist, entrambi alla ricerca di un riscatto dopo una prima parte di stagione incredibilmente complicata; dalla terza fila partiranno invece Romain Grosjean e Jack Harvey, con quest’ultimo che è stato il primo dei piloti esclusi dalla Firestone Fast Six.

Tra i piloti assenti dalla sessione decisiva per l’assegnazione della pole spicca Josef Newgarden, finito a muro a pochi secondi dal termine della Q2.

Con una mossa disperata il pilota di casa aveva provato a spostare la macchina in una zona sicura per evitare l’esposizione della bandiera rossa, ma ciò non è stato sufficiente per evitare l’esposizione della gialla. In base al regolamento, il suo miglior tempo (sufficiente per accedere alla Fast Six) è stato cancellato e ciò ha relegato Newgarden al 12° posto. Al suo fianco ci sarà Will Power, che finora a Nashville non si è messo particolarmente in mostra

La miglior Penske sulla griglia di partenza sarà così quella di Simon Pagenaud, che partirà dalla settima casella avendo al proprio fianco Pato O’Ward. In quinta fila ci sarà invece James Hinchcliffe, che ha (quasi) replicato il buon risultato di Mid-Ohio e che domani sarà al fianco di Palou al via.

I primi due esclusi dalla Fast-12 sono stati Graham Rahal e Ryan Hunter-Reay, che domani partiranno dalla settima fila; dietro a loro ci sarà Helio Castroneves, che a partire da Nashville sarà regolarmente in pista con la seconda vettura del Meyer-Shank Racing; al suo fianco ci sarà Sebastien Bourdais.

Nona fila per Santino Ferrucci e per Marcus Ericsson davanti a Dalton Kellett e a Conor Daly. La griglia di partenza per la gara di domani si completa con Max Chilton e Rinus VeeKay in 11esima fila, Scott McLaughlin e Takuma Sato in 12esima, Jimmie Johnson ed Ed Jones in 13esima ed il solo Cody Ware in 14esima ed ultima fila.

Oltre a Newgarden, l’altro pilota a finire pesantemente a muro è stato Jimmie Johnson: il 7 volte campione della NASCAR Cup Series è andato a sbattere nel corso del suo primo giro lanciato provocando l’unica bandiera rossa della giornata e costringendo chi era nel suo gruppo ad un vero e proprio rush finale di quattro minuti scarsi per centrare il passaggio al round successivo delle qualifiche.

Johnson ha comunque di che recriminare: è molto difficile pensare che sarebbe riuscito ad accedere alla Q2, ma nelle prove libere di sabato mattina aveva mostrato di essere piuttosto competitivo e di riuscire a rimanere agganciato alla coda del gruppo.

L’appuntamento con la gara di Nashville è per le ore 23:30 di domani con diretta su DAZN. Sarà una gara lunga e massacrante su un circuito difficile che metterà a dura prova anche la tenuta fisica dei piloti.

Questa la griglia di partenza per domani e i risultati delle singole sessioni di prove.

Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville
Griglia di partenza
Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville
Q1 Gruppo A
Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville
Q1 Gruppo B
Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville
Q2
Indycar | Music City GP 2021: Herta ingiocabile per tutti, sua la pole a Nashville
Firestone Fast Six

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM