Indycar | Monterey 2022, Qualifiche: Power batte Andretti, disastro Newgarden

Marco Colletta - 11 Settembre 2022 - 09:20

Will Power archivia la 68esima pole in carriera e batte il già eguagliato record di Mario Andretti. Unico contendente al titolo in Fast 6, Marcus Ericsson non è andato oltre la decima piazza. Scott Dixon e Josef Newgarden esclusi al primo turno con il pilota Penske ultimo per aver causato la bandiera rossa.

Sul circuito di Laguna Seca è arrivata la quinta pole position stagionale per Will Power, che conquista un altro punto fondamentale nella lotta per il titolo 2022 di campione Indycar. Il pilota australiano è sempre stato tra i più rapidi lungo le varie sessioni e in quella fondamentale ha fermato il tempo in 1:11.6127, ottenendo il record di 68 pole, battendo il record di Andretti e negando per 20 millesimi la prima pole in categoria a Callum Ilott.

Un’ottima qualifica per la coppia Andretti formata da Alexander Rossi e Romain Grosjean che hanno ottenuto il terzo e quarto tempo, lottando però per il riscontro migliore nel primo run della Fast 6. I due hanno anche ottenuto i giri più veloci dell’intera qualifica durante il “Round 2”, girando in 1:11.4 così come anche Will Power. È Alex Palou il migliore dei piloti Ganassi, con il suo quinto tempo che sul finale gli ha permesso di agguantare il quinto tempo a svantaggio di Pato O’Ward scivolato in sesta posizione.

Settimo posto in griglia per David Malukas, migliore dei rookie, il quale ha a lungo lottato per un posto in Fast 6, mancando però il pass per soli otto millesimi a vantaggio di Callum Ilott. Dietro di lui, il primo dei contendenti: Scott McLaughlin staccato di circa sei centesimi dal rookie, quindi Felix Rosenqvist e Marcus Ericsson.

Lo svedese di Ganassi è finito in testacoda durante uno dei suoi tentativi durante il Round 2, causando bandiera gialla. Nonostante gli sia stato cancellato il miglior tempo, il pretendente al titolo è riuscito a mantenere la posizione in quinta fila, davanti ai due piloti del Meyer Shank Racing con Simon Pagenaud a precedere Hélio Castroneves.

A decretare le posizioni dispari dalla 13esima in poi ci ha pensato il primo turno e a occupare la medesima è il primo dei pretendenti al titolo, uno dei due più vicini a Power: Scott Dixon. Il neozelandese è stato un escluso d’eccezione, ritrovandosi escluso all’ultimo momento per meno di un decimo a vantaggio del compagno di squadra Marcus Ericsson. A farlo fuori è stato però un sorprendente Simon Pagenaud.

Quindicesimo quindi Conor Daly, diciassettesimo Kyle Kirkwood, diciannovesimo Graham Rahal, ventunesimo Jack Harvey, ventitreesimo Jimmie Johnson e venticinquesimo Josef Newgarden.

Il #2 di Penske si è visto cancellare tutti i tempi per aver causato una bandiera rossa a metà sessione. Lo statunitense ha aggredito il cordolo interno in entrata del cavatappi, finendo per colpire il salsicciotto giallo all’interno del cordolo. Questo ha fatto perdere la manovrabilità al pilota che è dapprima finito in testacoda, quindi per evitare di rimanere in pista, ha diretto la sua monoposto in senso contrario di inerzia, sterzando fuori dalla pista, ma andando a incagliarsi tra ghiaia e cordolo per colpa della pendenza della curva.

Nel Gruppo 2, invece, sono state definite le posizioni pari mancanti che vedono quindi Rinus Veekay in quattordicesima e Christian Lundgaard in sedicesima. Il danese si è mostrato tra i più rapidi lungo tutta questa fase della qualifica, ma nel momento finale non è riuscito a piazzare un giro all’altezza del passaggio di turno, vanificando quanto di buono aveva fatto nelle tornate precedenti.

Dietro al pilota del Rahal Letterman Lanigan Racing c’è Colton Herta in diciottesima posizione. In uno dei tentativi, il figlio di Bryan Herta ha bloccato violentemente l’anteriore sinistra alla curva Andretti, finendo nella sabbia, ma riuscendo comunque a riprendere il corso della pista. Seguono Devlin DeFrancesco in ventesima piazza, Dalton Kellett in ventiduesima e Simona De Silvestro in ultima posizione.

Con questi risultati Will Power aumenta il proprio vantaggio sugli inseguitori portandosi a +21 su Dixon e Newgarden, +40 su Ericsson e +42 su McLaughlin. La sfida per il titolo prenderà il via questa sera alle 21:30.

Indycar | Monterey 2022, Qualifiche: Power batte Andretti, disastro Newgarden
Classifica delle qualifiche del GP di Monterey di Indycar che hanno visto la pole di Will Power.

Immagine di copertina: Indycar Media Site