Indycar | Mid-Ohio 200 2021: Newgarden ancora in pole, Herta battuto per 3 millesimi

Nonostante un inizio di stagione tremendamente sfortunato, gara dopo gara Josef Newgarden si sta imponendo come uno dei migliori “qualificatori” della NTT IndyCar Series: il due volte campione della categoria ha conquistato la sua terza pole position consecutiva battendo per appena 31 decimillesimi di secondo Colton Herta, che domani partirà al suo fianco in prima fila.

Oltre che nella Firestone Fast Six, Newgarden è stato il più veloce anche negli altri due segmenti di prove in programma. Per lui si tratta della pole position numero 15 in carriera.

Con i tempi di 1:06.6739 e 1:06.6770, Newgarden e Herta hanno fatto il vuoto alle loro spalle: in terza posizione si è piazzato Marcus Ericsson, con un tempo di tre decimi più lento rispetto a quello dei primi due; ciononostante, per il pilota svedese si tratta della miglior qualifica in carriera nella NTT IndyCar Series. Al suo fianco ci sarà Will Power, mentre dalla terza fila partiranno Scott Dixon, che domani andrà a caccia del suo settimo successo a Mid-Ohio, e Alexander Rossi.

Fuori dalla Firestone Fast Six il leader del campionato, Alex Palou, che si è dovuto accontentare della settima posizione e che domani partirà dalla quarta fila al fianco di Graham Rahal; quinta fila per James Hinchcliffe e per Ryan Hunter-Reay, che con questa prestazione permettono a Michael Andretti di piazzare tutte le sue quattro monoposto nelle prime 10 posizioni della griglia.

Se per Palou la settima posizione rappresenta una piccola delusione, molto peggio è andata a Patricio O’Ward, che in questo momento è il suo avversario diretto nella corsa al titolo: dopo delle ottime prove libere, il pilota messicano non è riuscito a trovare la corretta finestra di funzionamento delle sue gomme nel corso di queste prove ed è stato eliminato già nel corso del primo segmento delle qualifiche: la Arrow McLaren SP #5 domani partirà dalla 20esima casella dello schieramento di partenza.

Nel mezzo di un turno di qualifica tutto sommato tranquillo, va segnalato il vero e proprio caos che si è generato al termine del gruppo A della Q1 quando Jack Harvey è andato in testacoda all’uscita di Curva 9, che nel corso delle qualifiche è l’ultima prima della linea del traguardo. Il pilota inglese si è arrestato pochi metri prima della bandiera a scacchi provocando una bandiera gialla in quella zona della pista (“local yellow”) e per questo motivo gli è stato tolto il miglior tempo ottenuto nel corso delle prove; per questo motivo Harvey, che fino a pochi secondi prima era tra i sei piloti ammessi alla Q2, domani partirà dalla dodicesima fila.

Il testacoda di Harvey ha coinvolto indirettamente anche Simon Pagenaud e Alexander Rossi, gli ultimi due piloti a passare sul traguardo: entrambi avevano migliorato la propria prestazione proprio in quell’ultimo giro, con la vettura #60 ferma a bordo pista, e ad entrambi questo tempo è stato cancellato.

La sanzione non ha rappresentato un problema per Rossi, che è comunque avanzato in Q2 sfruttando la penalizzazione di Harvey, ma ha tagliato le gambe al pilota francese del Team Penske, che domani partirà dall’ottava fila.

L’appuntamento con la 200 Miglia di Mid-Ohio è per domani alle ore 18.

newgarden
Riepilogo
Indycar | Mid-Ohio 200 2021: Newgarden ancora in pole, Herta battuto per 3 millesimi
Q1 – Gruppo 1
Indycar | Mid-Ohio 200 2021: Newgarden ancora in pole, Herta battuto per 3 millesimi
Q1 – Gruppo 2
Indycar | Mid-Ohio 200 2021: Newgarden ancora in pole, Herta battuto per 3 millesimi
Q2
Indycar | Mid-Ohio 200 2021: Newgarden ancora in pole, Herta battuto per 3 millesimi
Firestone Fast Six

Immagine di copertina da IndyCar Media/Matt Fraver

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM