Indycar | Mid-Ohio 200 2020, Kellett (Foyt): “Ho sbagliato a scalare le marce alla prima curva”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Dalton Kellett al termine del double-header di Mid-Ohio 200 2020

Gara 1

DALTON KELLETT (P22 – #14 K-Line USA / AJ Foyt Racing Chevrolet): Non è finita come avremmo voluto, ma credo che abbiamo trovare il modo di guadagnare qualcosa in qualifica in vista di domani. Speriamo di poterci qualificare un po’ meglio, la nostra gara di domani sarebbe un po’ più facile: se si parte indietro su questa pista, già alla fine del primo giro si accumula un ritardo importante nei confronti dei primi e quindi quando iniziano le soste si corre il rischio di perdere un giro e finire in mezzo ad un gruppo che viaggia ad una velocità diversa dalla tua; ciò può rappresentare una difficoltà.

Il nostro obiettivo per domani è qualificarci meglio e continuare a lavorare sulla macchina. Credo che la nostra macchina sia migliorata tra le prove libere e le qualifiche e senza dubbio abbiamo appreso alcune lezioni che ci saranno utili domani.

Gara 2

DALTON KELLETT (P21 – #14 K-Line USA / AJ Foyt Racing Chevrolet): Dopo una giornata come questa l’unica cosa che si può fare è prendere ciò che c’è stato di buono e imparare da ciò che è andato male. Tra le qualifiche e la gara la squadra ha fatto alcuni cambiamenti.

Nella prima metà del mio primo stint la macchina dava delle buone sensazioni: avevo il ritmo degli altri piloti vicino a me ed eravamo abbastanza competitivi sulle gomme morbide. Da parte mia ho commesso un piccolo errore in scalata, sono andato in sovrasterzo in Curva 1 e non sono riuscito a controllare la macchina. Durante l’uscita sulla ghiaia ho danneggiato il fondo piatto, quindi abbiamo perso molto carico aerodinamico.

Il resto della gara è stato semplicemente un test, abbiamo provato a mantenere la macchina in pista senza danneggiare i leader e tutte le altre macchine che non erano danneggiate come la nostra. Vediamo di archiviare presto questa gara per tornare ancora più forti per l’Harvest GP.

Immagine di copertina: Indycar Media/Chris Jones

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE