Indycar | McLaren torna in Indycar come partner di SPM

INDYCAR
McLaren torna in Indycar come partner di SPM

Annunciata la partnership tra le due squadre che schiereranno 2 monoposto con motore Chevy di 09 Agosto 2019, 15:18

Dopo la cocente delusione della mancata qualificazione alla Indy 500 di quest'anno, la McLaren ci riprova e questa volta con un approccio più concreto: nella giornata di oggi è stata infatti annunciata una partnership tra la scuderia inglese e il team Arrow Schmidt-Peterson Motorsports che vedrà le due entità disputare congiuntamente il campionato Indycar 2020 sotto il nome di Arrow McLaren Racing SP. La nuova squadra schiererà due monoposto che saranno spinte dai motori Chevrolet.

La collaborazione tra le due squadre vedrà l'infrastruttura della Arrow SPM gestire la squadra a livello operativa  mentre McLaren Racing, oltre a fornire le proprie conoscenze dal punto di vista tecnico, si occuperà principalmente del marketing e della comunicazione. L'obiettivo della squadra è quello di innalzare il proprio livello di competitività al fine di lottare per vincere gare e campionati con regolarità nei prossimi anni.

Per quanto riguarda le figure chiave, Sam Schmidt e Ric Peterson manterranno i rispettivi ruoli di co-proprietari del team mentre Gil De Ferran dirigerà il programma McLaren in Indycar, occupandosi in particolare del suo coinvolgimento nella nuova squadra McLaren-SP; alle dipendenze dell'ex campione di Formula CART ci sarà un gruppo di persone messo a disposizione direttamente da McLaren Racing le quali saranno indipendenti dalla sezione del team che si occupa della Formula 1. Per la McLaren si tratta di un ritorno full-time nella Indycar Series dopo oltre 40 anni di assenza; l'ultima esperienza del team di Woking risale infatti al 1979 con Johnny Rutherford al volante.

A proposito di piloti, al momento non si sa nulla in merito ai piloti che guideranno per la McLaren-SP nella prossima stagione: l'unico dato quasi sicuro è l'abbandono di James Hinchcliffe a fine stagione, in virtù del suo legame diretto con la Honda.

Zak Brown, CEO di McLaren Racing: "La Indycar è stata parte della McLaren sin dai suoi primi anni e oggi la categoria mette a disposizione non solo una piattaforma commerciale che ci permetta di accrescere il valore del nostro marchio in Nord America, ma anche un elevato livello di competizione con alcuni tra le migliori squadre al mondo. Questo team [Arrow SPM] rappresenta un partner strategico per il nostro ritorno in questo sport: Crediamo che insieme potremo aiutarci a vicenda per raggiungere le nostre ambizioni. Sam Schmidt e Ric Peterson hanno costruito delle solide basi e siamo impazienti di lavorare assieme per portare la squadra ad un livello superiore. Sono lieto del fatto che espanderemo la nostra partnership con Arrow Electronics sia in F1 che in Indycar e che rinnoveremo l'accordo con Chevrolet come nostro fornitore di motori. McLaren e Chevrolet hanno una storia speciale in Nord America ed è giusto che loro siano parte del nostro ritorno full-time in Indycar. Arriviamo in Indycar con il massimo rispetto per questo sport, i nostri rivali, i fan e le prove che ci attendono. In McLaren siamo sportivi e gareggiamo dove c'è una competizione che possa metterci alla prova. La NTT Indycar Series rappresenta per noi una sfida".

Gil De Ferran, Direttore Sportivo di McLaren Racing: "La Indycar è un terreno naturale per la McLaren vista la nostra storia e la determinazione ad avere successo ai vertici del motorsport internazionale. La nostra ambizione è quella di competere per vittorie e campionati col passare del tempo. Siamo consapevoli della sfida che ci attende, ma McLaren è impegnata in questa partnership e nel sostegno alla squadra".

Sam Schmidt, Co-Owner di Arrow SPM: "Sono estremamente orgoglioso del team che Ric e io abbiamo costruito e che un marchio leggendario come McLaren Racing abbia deciso di unirsi a noi per formare la Arrow McLaren Racing SP al fine di proseguire il nostro cammino ai vertici della Indycar. Arrow è un partner fantastico che dal 2015 è stato parte integrante sia della nostra crescita come team che della creazione di questa nuova partnership. Le risorse tecniche e le opportunità commerciali portate da McLaren e da Arrow rappresentano una combinazione vincente".

Mike Long, Presidente e CEO di Arrow Electronics: "Il progresso nella tecnologia dell'automobile continua ad essere un potente motore per il nostro business. Siamo lieti di vedere i nostri partner unire le loro forze in un modo che ci garantirà una piattaforma ancora più grande per mettere in mostra l'innovazione di Arrow Electronics".

Jim Campbell, Vice Presidente di Chevrolet per le prestazioni ed il motorsport: "Chevrolet e McLaren hanno una grande storia di corse che risale a metà degli anni '60. Abbiamo sempre avuto grande rispetto per Zak Brown e Gil De Ferran, così come per Sam Schmidt, Ric Peterson e Mike Long. Siamo impazienti di iniziare la partnership con Arrow McLaren Racing SP in preparazione al campionato Indycar 2020".

 

Immagine di copertina da http://spmindycar.com/



Condividi