IndyCar | Juncos Hollinger Racing chiama Siegel al posto di Canapino a Road America

IndyCar | Juncos Hollinger Racing chiama Siegel al posto di Canapino a Road America

IndyCar
Tempo di lettura: 3 minuti
di Gabriele Dri @NascarLiveITA
7 Giugno 2024 - 21:55
Home  »  IndyCarTop

I fatti susseguiti dalla gara di Detroit vedono un nuovo aggiornamento: Juncos lascia a casa Canapino per il weekend


Il caso Canapino-Pourchaire avvenuto durante e dopo la gara di Detroit vede un nuovo capitolo. Dopo le denunce del giovane pilota francese di minacce di morte giunte via social nei suoi confronti in seguito al contatto con l’argentino, il comunicato congiunto (all’apparenza solo sulla carta) di Arrow McLaren e Juncos Hollinger per dissociarsi da quanto avvenuto, la nota via Twitter tutt’altro che pacificatrice (così come i like e RT sul proprio profilo Twitter) dello stesso Canapino, i vari rumor riguardanti altri comportamenti dietro le quinte dell’argentino e la brusca chiusura dell’alleanza tecnica fra i due team, a nemmeno un’ora dall’inizio delle prove libere a Road America Juncos Hollinger Racing ha pubblicato il seguente comunicato:

“Nolan Siegel disputerà l’Xpel Grand Prix di questo weekend sulla #78 al posto di Agustin Canapino che osserverà un turno di riposo. La crescita degli abusi e delle molestie online come conseguenza degli eventi di questa settimana hanno portato ad un momento molto difficile per Agustin, il team e l’intera tifoseria IndyCar. La sicurezza di Agustin e del resto dei piloti deve essere posta al primo posto. Gli abusi, l’odio e le molestie di qualsiasi tipo sono un danno a questo sport e noi dobbiamo privilegiare la salute mentale e fisica sia dei nostri piloti, sia della competizione stessa.

‘Gli abusi online sono inaccettabili e noi dobbiamo assicurarci che i nostri piloti siano preparati sia mentalmente che fisicamente quando salgono in macchina. Siamo rattristati dagli eventi che hanno portato a questo scenario.’ Così ha detto Brad Hollinger, comproprietario del Juncos Hollinger Racing.

Juncos Hollinger Racing sta lavorando direttamente con la IndyCar per creare una comunità migliore per i nostri tifosi, piloti e membri dei team, tutti uniti per rendere la IndyCar uno sport accogliente per tutti.”

Dunque Agustin Canapino non disputerà il weekend di Road America e verrà sostituito dal giovane Nolan Siegel (nel comunicato originario scritto erroneamente Seigel, non un buon segnale, nda), già al volante della #51 del Dale Coyne Racing a Long Beach, dove è arrivato 20° al traguardo, nonché sulla #18 alla gara fuori campionato al Thermal Club e unico non qualificato per la Indianapolis 500. Siegel, dunque, questo weekend gareggerà sia in Indy NXT, dove è terzo in campionato, sia in IndyCar.

Da notare, tuttavia, ancora una volta come Juncos Hollinger Racing cerchi di tenere il piede in due scarpe, dissociandosi dagli abusi online e rendendosi disponibile ad una collaborazione con la IndyCar, ma quasi facendo passare Canapino come la vittima delle molestie in questione, protagonista di un “momento difficile” e al primo posto deve essere posta “la sicurezza di Agustin”; assente, inoltre, che non ci sia alcun riferimento a Pourchaire e ad eventuali scuse. Da sottolineare, infine, come a parlare sia stato Brad Hollinger, ovvero la metà americana del team e non Ricardo Juncos, ovviamente legato ad Agustin dalla stessa nazionalità.


Immagine: Media IndyCar

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live