Indycar | Harvest GP 2020: VeeKay conquista la pole per Gara-1

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Newgarden partirà al fianco di VeeKay, Dixon solo dalla sesta fila

Prima pole position in carriera per Rinus VeeKay: sul circuito stradale di Indianapolis, sede dell’Harvest GP, il pilota olandese del team Ed Carpenter Racing ha staccato il miglior tempo di giornata in 1:09.6903, mettendo sé stesso in prima posizione e tutti gli altri piloti del suo gruppo nella fila interna della griglia di partenza di Gara-1.

VeeKay ha beffato Colton Herta e Marco Andretti, compagni di squadra alla Andretti Autosport, per uno e per due centesimi di secondo; i due partiranno quindi dalla seconda e dalla terza fila, in virtù del regolamento di qualifica adottato per gli appuntamenti disputati con il format del double-header.

Il gruppo di qualifica più atteso era però l’altro, il numero 1, nel quale erano presenti i primi tre piloti in campionato (Dixon, Newgarden e O’Ward) oltre a nomi pesanti del calibro di Will Power, Alexander Rossi, Simon Pagenaud e Takuma Sato; ebbene, è stato proprio quest’ultimo a decidere le sorti del suo gruppo di qualifica.

Il pilota giapponese si è infatti insabbiato all’esterno di Curva 4 dopo aver compiuto un testacoda a quattro minuti dal termine delle prove, provocandone l’immediata interruzione. La macchina di Sato è stata spostata dalla via di fuga con meno di un minuto e mezzo a disposizione (ricordiamo che, al contrario di quanto accade in F1, nella NTT IndyCar Series il cronometro non si ferma in caso di sospensione delle prove) e, con la pista non ancora ripulita dalla ghiaia portata in pista da Sato, la Direzione Gara non ha avuto altra scelta se non fermare definitivamente il turno di prove.

La seconda metà della griglia di partenza, quella che si schiererà sulla linea esterna, è quindi stata determinata esclusivamente dai giri compiuti con le gomme dure nella prima metà del turno. In queste condizioni, a prevalere è stato Josef Newgarden con il tempo di 1:10.4706, otto decimi più lento di VeeKay.

Alle spalle del campione in carica della NTT IndyCar Series si sono piazzati Will Power e Jack Harvey, i due piloti che avevano occupato l’intera prima fila in occasione del GP di Indianapolis dello scorso luglio. Alexander Rossi scatterà dall’esterno della quarta fila con Felix Rosenqvist al suo fianco, mentre in quinta ci saranno Max Chilton e Pato O’Ward.

Per trovare il leader del campionato, Scott Dixon, è necessario scendere fino alla sesta fila: il neozelandese è stato sicuramente la vittima più importante della bandiera rossa provocata da Sato e stasera dovrà compiere una gara di rimonta per limitare i danni nei confronti di Newgarden, che dal canto suo si trova nella posizione perfetta per togliergli punti importanti.

Per quanto riguarda i piloti “rientranti” in questo GP, il migliore in qualifica è stato Sebastien Bourdais che domani partirà dall’esterno dell’ottava fila; subito dietro a lui ci sarà James Hinchcliffe, che ha rilevato Zach Veach alla guida della #26 del team Andretti.

Helio Castroneves e Sage Karam partiranno invece dalla decima e dall’undicesima fila; il pilota del team DRR era stato costretto ad interrompere anticipatamente le prove libere a causa del cedimento della pompa del carburante sulla sua monoposto #24.

Al termine delle prove sono state assegnate diverse penalità: a Sato sono stati tolti i due migliori tempi per aver provocato la bandiera rossa che ha interrotto la qualifica del gruppo 1, mentre Dalton Kellett ha subito la stessa sorte per aver ostacolato un avversario; a Sebastien Bourdais è stato inoltre tolto un tempo di qualifica per aver tagliato la pista.

L’appuntamento con Gara-1 è per stasera alle 21:50; la trasmissione dell’evento per l’Italia sarà curata da DAZN.

Questi i tempi delle prove.

Immagine di copertina da Indycar Media/Chris Jones

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE