Indycar | GP Indianapolis 2021: Romain Grosjean conquista la sua prima pole position

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

Alla sua terza gara in carriera nella NTT IndyCar Series, Romain Grosjean è già diventato un pole-sitter della serie. L’ex pilota di Formula 1 ha messo a segno il miglior tempo in 1:09.4396, battendo di più di un decimo Josef Newgarden e di due decimi Jack Harvey.

Escludendo una pole position ottenuta nel Trophée Andros nel 2016, Romain tornerà a partire davanti a tutti a 10 anni ed una settimana di distanza dalla pole position ottenuta in Turchia nel 2011, quando ancora militava nella GP2 Series.

Si tratta della terza pole nella storia del team di Dale Coyne, la prima dopo quella ottenuta da Sebastien Bourdais nel Gran Premio di Phoenix del 2018; ancora più impressionante è la statistica del Rick Ware Racing, che condivide con Coyne la proprietà del team #51: nella sua ultraventennale storia nell’automobilismo sportivo la squadra di Ware non era mai riuscita a partire dalla prima posizione sulla griglia di partenza.

La pole di Grosjean non è tuttavia giunta a sorpresa: già durante le prove libere il francese aveva dimostrato di gradire la pista di Indianapolis, conquistando il quinto posto nelle FP1 e il settimo nelle FP2 pagando sempre circa tre decimi di distacco dalla vetta. In qualifica ha poi concretizzato tutto il suo potenziale, passando abbastanza agevolmente i primi due turni di qualifica e ottenendo il miglior risultato possibile nella fase decisiva delle prove.

Nel loro complesso, queste qualifiche hanno comunque prodotto dei risultati decisamente sorprendenti, soprattutto per quanto riguarda le esclusioni dopo le prime due manches. Al fianco di Grosjean in prima fila ci sarà Josef Newgarden, che probabilmente rimane il grande favorito per la gara di domani; dalla seconda fila partiranno Jack Harvey, che anche oggi ha dimostrato un grande feeling con il circuito stradale di Indianapolis, e Alex Palou, unico pilota del team Ganassi a superare la prima fase delle qualifiche. In terza fila ci saranno Scott McLaughlin e Conor Daly, entrambi alla loro prima apparizione nella Firestone Fast Six.

Rinus VeeKay è stato il primo degli esclusi dalla fase decisiva delle qualifiche dopo aver pagato tre centesimi da Newgarden; al suo fianco in quarta fila ci sarà Colton Herta, fresco di rinnovo pluriennale con il team Andretti. Quinta fila per Ed Jones, che dà un’ulteriore conferma del buono stato di forma del team di Dale Coyne, e per Simon Pagenaud.

in sesta fila ci saranno Graham Rahal e Will Power, con quest’ultimo che si è giocato la possibilità di avanzare al turno successivo delle prove a causa di un errore che ha causato l’uscita della bandiera rossa; a termini di regolamento, i suoi due migliori tempi sono stati scartati e inoltre gli è stato impedito di tornare in pista e di avanzare al turno successivo.

Le vere eliminazioni eccellenti, tuttavia, sono arrivate nella prima fase delle prove: nel primo gruppo Rosenqvist ha ottenuto il settimo tempo mancando l’accesso alla seconda manche per un paio di centesimi; peggio ancora è andata a Takuma Sato e a Ryan Hunter-Reay, che domani partiranno in nona e in decima fila.

Ancora più sorprendenti i risultati del secondo gruppo con Rossi, Dixon e O’Ward che hanno ottenuto rispettivamente il settimo, l’ottavo e il nono tempo; il californiano è stato beffato da Will Power per appena 0,0049 secondi, risultando così eliminato dalle prove già dopo la prima fase.

Piuttosto deludente la qualifica di Kimball e Montoya, i due piloti part-time presenti a questo evento della NTT IndyCar Series: l’americano ha ottenuto l’11° tempo nel suo gruppo, risultando più veloce del solo Jimmie Johnson per quattro decimi, mentre al colombiano è stato accreditato l’ultimo tempo. Montoya in realtà era stato più veloce di Dalton Kellett, ma i suoi due migliori tempi sono stati invalidati per aver ostacolato un altro pilota durante le qualifiche.

L’appuntamento con il GP di Indianapolis, nel quale Romain Grosjean scatterà dalla pole position, è per domani alle 20:45; quattro ore prima della bandiera verde ci saranno i 30 minuti di warm up per provare gli ultimi accorgimenti al setup in vista della gara.

Questi i risultati delle prove di ieri.

Risultati finali delle qualifiche
Risultati Q1 – Gruppo 1
Risultati Q1 – Gruppo 2
Risultati Q2
Risultati Firestone Fast Six

Immagine di copertina da IndyCar Media/Joe Skibinski

P300 MAGAZINE

Indycar | GP Indianapolis 2021: Romain Grosjean conquista la sua prima pole position

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Indycar | GP Indianapolis 2021: Romain Grosjean conquista la sua prima pole position

Continua a seguirci