IndyCar | GP Detroit 2024: Colton Herta torna in pole position

IndyCar | GP Detroit 2024: Colton Herta torna in pole position

IndyCar
Tempo di lettura: 3 minuti
di Daniele Botticelli @DBDeiman
1 Giugno 2024 - 23:12
Home  »  IndyCar

Prima pole position stagionale per il pilota di Andretti Global davanti a Palou e Newgarden. Pourchaire super 7°, O’Ward fuori nella Fast 12 per un problema tecnico, Rosenqvist in fondo.

Colton Herta torna in pole position in IndyCar aggiudicandosi le qualifiche del Gran Premio di Detroit, sesto round del campionato 2024. Il pilota di Andretti Global ha ottenuto la prima pole position stagionale in 1:00.5475, tempo ottenuto nel corso della Fast 6 che gli consegna la 12° pole in carriera.

Herta ha avuto la meglio su due grandi protagonisti del campionato come Alex Palou e Josef Newgarden, con il campione in carica e vincitore qui lo scorso anno autore del secondo tempo a poco più di un decimo, mentre il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis e fresco di rinnovo con Team Penske, domani scatterà dalla terza posizione pagando ben quattro decimi dal tempo della pole position.

La Fast 6 finale è stata caratterizzata dalla bandiera rossa provocata da Kyle Kirkwood a meno di un minuto dal termine, quando il #27 di Andretti Global è andato lungo in curva 1 non riuscendo più a ripartire. Come da regolamento, Kirkwood ha subito la cancellazione dei propri due migliori tempi realizzati nella sessione per aver provocato una bandiera rossa, venendo così retrocesso al sesto posto finale alle spalle anche di Scott McLaughlin e Scott Dixon, rispettivamente in quarta e quinta posizione con sei centesimi a separarli, non riuscendo però a scendere sotto il muro dell’1:01.

Ad aprire il gruppo degli esclusi dalla Fast 6 troviamo un sorprendente Théo Pourchaire, tornato al volante della McLaren #6 ed autore di una super prestazione che lo ha portato a chiudere in settima posizione dopo aver realizzato anche il miglior tempo nel Gruppo 1 del primo turno, ottenendo così il miglior risultato in prova della sua fin qui breve carriera in IndyCar. Il campione in carica della Formula 2 precede Will Power, ottavo e parso piuttosto nervoso una volta uscito dalla sua vettura, e Marcus Ericsson, nono e decisamente più competitivo rispetto a quanto visto ad Indianapolis dove ha rischiato il Bump dalla 500 Miglia.

Anche la Fast 12 ha vissuto un periodo di bandiera rossa, stavolta causato da Patricio O’Ward e dal problema tecnico accusato dalla sua McLaren #5 che lo ha costretto a fermarsi lungo il tracciato, venendo così classificato 12° dopo la cancellazione dei propri due migliori tempi del turno. Il pilota messicano chiude così anche alle spalle di Santino Ferrucci, 10° e protagonista di una reazione oltre le righe nei confronti di Kirkwood dopo un’incomprensione tra loro nelle prove libere della mattina, e Christian Lundgaard, autore dell’11° tempo.

Christian Rasmussen è il primo degli esclusi dal primo turno delle qualifiche, piazzandosi 13° davanti a Graham Rahal, 14° ma con sei posizioni di penalità da scontare dopo aver sostituito il motore sulla sua vettura, e Romain Grosjean, 15° e vittima del traffico nel finale della prima sessione. Esclusione eccellente quella di Felix Rosenqvist, che per la prima volta in stagione non è riuscito a superare la prima parte delle qualifiche chiudendo in 22° posizione davanti a Kyffin Simpson, anche lui con la stessa penalità di 6 posizioni in griglia da scontare domani per aver sostituito il motore.

IndyCar – GP Detroit 2024: Classifica qualifiche

Immagini: INDYCAR SERIES

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live