Indycar | Gateway 250s: Power e Sato in pole position

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il nuovo format delle qualifiche premia l’australiano sul primo giro e il giapponese sul secondo


Le qualifiche della IndyCar a Gateway hanno premiato Will Power e Takuma Sato, al termine di una sessione prevedibilmente molto combattuta.

Il nuovo format, che forma le griglie di partenza delle due gare sulla base dei tempi ottenuti in ognuno dei due giri lanciati, ha portato a situazioni non troppo differenti tra la corsa di oggi e quella che si svolgerà domani.

Power ha posizionato la Dallara del team Penske davanti a tutti per gara-1 con il tempo di 24.6718, lasciandosi alle spalle un ancora una volta eccelso Patricio O’Ward, secondo con la vettura del team Arrow-McLaren SP. L’australiano è stato ancora più veloce nel secondo giro ma in questo caso la sua prestazione è valsa solo il terzo posto, mentre il messicano partirà quarto domani.

Sato e Josef Newgarden sono stati infatti più rapidi di Power nel secondo giro, rispettivamente in 24.6577 e 24.6607 contro il 24.6611 della Penske #12, relegata dunque alla seconda fila per appena quattro decimillesimi di secondo a vantaggio della gemella guidata dal campione in carica. Per il fresco vincitore della Indianapolis 500 è invece l’ennesima conferma di una sensazionale efficacia trovata sui circuiti ovali, di qualunque tipologia essi siano. Sato è stato il più veloce anche nell’aggregata dei due giri, classifica comunque inutile ai fini delle griglie di partenza di questo weekend.

I due piloti che si divideranno la prima fila di domani scatteranno invece dalla terza in gara-1, nello stesso ordine, alle spalle delle vetture del team Ganassi guidate da Scott Dixon e Marcus Ericsson. Il leader del campionato non ha sfruttato appieno il miglioramento costante della pista e pur scendendo in pista per ultimo, proprio per effetto della sua posizione in classifica, non è andato oltre un terzo e un sesto posto sempre davanti al compagno di squadra svedese.

Tra i protagonisti di queste qualifiche anche Jack Harvey, che ha portato la piccola scuderia gestita da Michael Shank al settimo posto per gara-1 e al quinto per gara-2. Un’altra prestazione degna di nota per il britannico, capace di risultati quasi impronosticabili all’inizio di questo 2020.

In ombra, anche in questa occasione, il team Andretti. Il migliore sui due giri lanciati è stato Colton Herta, che partirà decimo in entrambe le gare. Il figlio d’arte sarà comunque preceduto dai compagni di squadra Ryan Hunter-Reay e Alexander Rossi sulla griglia di gara-1.

Un piazzamento in top ten, nello specifico per gara-2, lo hanno conquistato anche Simon Pagenaud e Felix Rosenqvist, rispettivamente ottavo e nono nella seconda tornata.

Tra i primi piloti a scendere in pista, svantaggiati da un asfalto in condizioni peggiori rispetto ai leader del campionato, Rinus VeeKay si è posizionato buon 14° per gara-1 mentre Oliver Askew ha fatto ancora meglio per gara-2, guadagnandosi il 13° posto. Un 21° e un 19° posto invece per Tony Kanaan, all’ultima qualifica della sua lunghissima carriera.

L’appuntamento con le due gare è per stasera e domani sera alla stessa ora, 21:45 italiane.

Griglia di partenza di gara-1:

Griglia di partenza di gara-2:

Immagine copertina: indycar.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Indycar | Gateway 250s: Power e Sato in pole position 4
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE