Matomo

IndyCar | Ganassi ingaggia Palou per il 2021

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Palou guiderà la #10 lasciata libera da Felix Rosenqvist

I pezzi del domino del mercato piloti della NTT IndyCar Series continuano a cadere: a poche ore dall’annuncio del passaggio di Felix Rosenqvist al team Arrow McLaren SP, è stato ufficializzato anche del nome del suo sostituto presso il team Ganassi: sarà lo spagnolo Alex Palou a portare in gara la monoposto #10 nella prossima stagione.

Palou ha da poco concluso la sua stagione d’esordio nella NTT IndyCar Series con il team di Dale Coyne Racing in collaborazione con il Team Goh, squadra nipponica che corre nel campionato SuperGT del Paese del Sol Levante. Il catalano ha chiuso il campionato al 16° posto, ottenendo come miglior risultato il terzo posto in Gara-1 a Road America e un buon settimo posto nelle qualifiche della 500 Miglia di Indianapolis.

Con l’ingaggio di Palou arriva anche la conferma che il team Ganassi tornerà a schierare 4 macchine nella prossima stagione: oltre alla #10 dello spagnolo ci saranno anche la #9 di Scott Dixon, la #8 di Marcus Ericsson e la #48 che verrà guidata da Jimmie Johnson sui circuiti stradali e cittadini e da un secondo pilota, non ancora definito, nelle rimanenti 4 gare su ovale.

Queste le dichiarazioni di pilota e team manager.

Alex Palou, pilota della Honda #10: “Dire che sono eccitato o esaltato di compiere questo passo nella mia carriera non sarebbe abbastanza. Guidare per Chip Ganassi è un sogno che si realizza: ho sempre seguito con interesse questa squadra ed è quel genere di organizzazione per la quale ogni pilota vorrebbe guidare. Scott ha fatto un’altra stagione straordinaria, ha raggiunto le 50 vittorie in carriera e il suo sesto titolo, quindi non si potrebbe chiedere di avere di più in termini di compagno di squadra. Non vedo l’ora di lavorare anche con Marcus e con Jimmie e di iniziare a dare il mio contributo a questa squadra trascorrendo il maggior tempo possibile con tutti.

Mike Hull, Managing Director di Chip Ganassi Racing: “Adoro veder crescere i giovani piloti: quest’anno è stato molto difficile per i giovani come Alex, che non hanno avuto la possibilità di scoprire in anticipo le piste né di svolgere delle prove private, degli open test o di correre su weekend di tre giorni. Guardando le cose sotto questa prospettiva, ha fatto un lavoro grandioso.

Ci siamo ritrovati con un posto vacante, lui era disponibile e Chip ha sempre avuto un grande occhio per il talento. Alex ha quella scintilla, qualcosa di impalpabile che, combinata al talento, rende le cose molto piacevoli. In realtà si tratta dovremo scoprire molte cose, fino a che punto potremo arrivare: ha un anno di esperienza con un team di qualità, dei meccanici di qualità e un compagno di squadra di qualità e ha superato questa prova alla grande.

Immagine di copertina da IndyCar Media/Joe Skibinski

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

ALTRI DALL'AUTORE