Indycar | Detroit 2022 | Anteprima dell’ultima a Belle Isle

L’NTT IndyCar Series è ormai prossima all’ultimo GP di Detroit organizzato nella scenografica Belle Isle. Il settimo round della stagione si correrà seguendo il format della gara singola, utilizzato per l’ultima volta nell’edizione 2012

Da Indianapolis al Michigan in soli pochi giorni: dopo la Indianapolis 500 corsa pochi giorni fa la IndyCar Series arriva a Detroit per disputare la 26esima edizione di uno dei GP cittadini più iconici di sempre. Come anticipato in apertura, l’edizione 2022 sarà l’ultima a Belle Isle prima di tornare nel Renaissance Center a partire dal prossimo anno, un cambiamento fortemente voluto e desiderato da Penske Entertainment.

Marcus Ericsson, attuale leader della classifica, ritrova una pista amica: nella Gara 1 del 2019 lo svedese firmò il primo podio mentre nella prima manche del 2021 approfittò del problema tecnico occorso a Will Power dopo la bandiera rossa per cogliere il comando e vincere la prima gara in carriera. In scia a Ericsson c’è Pato O’Ward, secondo nella Indy500, distaccato di soli tredici punti e con una sola lunghezza di margine su Alex Palou, terzo. Poco più dietro troviamo Will Power, sì reduce da una deludente 500 Miglia ma ancora vicino alla vetta del campionato, distante ventiquattro punti. Molto indietro, invece, Josef Newgarden, Scott Dixon, Scott McLaughlin e Colton Herta, piloti teoricamente candidati al titolo obbligati a recuperare i punti persi nella domenica della Indy500.

Il mercato piloti sarà il tema principale del weekend siccome Andretti Autosport ha annunciato che Kyle Kirkwood, campione Indy Lights proprio con il team di Michael, correrà a bordo della Dallara-Honda #27 dalla prossima stagione. Kirkwood sostituirà Alexander Rossi, pronto a vestire i colori di Arrow McLaren SP. Da capire chi sarà il terzo pilota del team diretto da Taylor Kiel: Rosenqvist è all’ultimo anno di contratto e non è detto che rinnovi. A tal proposito, ricordiamo il violento impatto del pilota svedese nella Gara 1 dello scorso anno, quando l’acceleratore drive by wire si blocco nel mezzo di curva 6 scaraventando Rosenqvist contro le barriere. Fortunatamente non ci furono conseguenze fisiche, sebbene Felix dovette saltare la seconda manche di Detroit e la gara di Road America, sostituito prima da Askew e poi da Magnussen.

2022 Chevrolet Detroit Grand Prix
Round 07/17
03-05 Giugno 2022

Indycar | 500 Miglia di Indianapolis 2022: La cronaca e le classifiche

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Cittadino
Lunghezza del circuito
: 2,34 mi (3,77 km)
Giri da percorrere: 70
Distanza totale: 163,8 mi (263,6 km)
Numero di curve: 14 (9 a destra, 5 a sinistra)
Senso di marcia: orario
Primo Gran Premio: 1982
Sanctioning body: F1: 1982-1988; CART 1989-2001; IRL 2007-2008; INDYCAR 2012-2022
Sedi di gara: Renaissance Center: 1982-1991; Belle Isle: 1992-2022

RECORD

Miglior giro in prova: 1:13.6732 – Takuma Sato – Andretti Autosport – 2017
Miglior giro in gara: 1:14.2062 – Josef Newgarden – Team Penske – 2017
Distanza: 1h33:36.3769 – Graham Rahal – Rahal/Letterman Racing – 2017 (su 70 giri)
Vittorie pilota: 3 – Ayrton Senna, Helio Castroneves, Scott Dixon
Vittorie team: 8 – Team Penske
Pole pilota: 4 – Michael Andretti
Pole team: 8 – Team Penske
Podi pilota: 6 – Will Power
Podi team: 19 – Team Penske

ALBO D’ORO

Indycar | 500 Miglia di Indianapolis 2022: La cronaca e le classifiche

PROGRAMMA

Venerdì 03 Giugno
15:30-16:30 (21:30-22:30) Prove Libere 1

Sabato 04 Giugno
08:30-09:30 (14:30-15:30) Prove Libere 2 – Diretta su Sky Sport F1 a partire dalle 14:30
12:35-13:50 (18:35-19:50) Qualifiche – Diretta su Sky Sport F1 a partire dalle 18:35

Domenica 05 Giugno
10:15-10:45 (16:15-16:45) Warm Up
15:30 (21:30) Gara – Diretta su Sky Sport F1 a partire dalle 21:30

Mappa del circuito dal sito ufficiale Indycar
Immagine di copertina da IndyCar Media/Chris Owens

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS