Indycar | Castroneves sostituirà Askew ad Indianapolis

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Askew out per i postumi dell’incidente di Indianapolis

Oliver Askew non prenderà parte alle prossime due gare della NTT IndyCar Series sul circuito stradale di Indianapolis: il campione in carica della Indy Lights è stato dichiarato “not fit to drive” dall’equipe medica della INDYCAR e pertanto non potrà salire in macchina nel weekend del 2/3 ottobre per l’Harvest GP.

Stando a quanto riporta il comunicato ufficiale dell’Arrow McLaren SP, il pilota statunitense ha riportato delle problematiche di equilibrio e di coordinazione a seguito del doppio appuntamento di Mid-Ohio; un esame più approfondito da parte dello staff medico della INDYCAR ha successivamente portato alla sua esclusione dal prossimo appuntamento stagionale.

Askew ha inoltre riportato alla Associated Press di aver iniziato ad accusare i primi sintomi (senso di vertigini, difficoltà a dormire, mal di testa, irritabilità) dopo il terribile incidente di cui è stato vittima durante la 500 Miglia di Indianapolis del 23 agosto, quando è finito violentemente contro le barriere di protezione all’interno di Curva 4 durante una fase di ripartenza. Ciononostante, il pilota della McLaren SP ha provato a tenere duro e ha partecipato a ben 4 gare dopo Indy senza mai avvicinarsi ai risultati ottenuti prima dell’incidente.

Il posto di Askew sulla monoposto #7 sarà preso da Helio Castroneves, che torna a correre ad Indy Road un anno e mezzo dopo la sua partecipazione al GP di Indianapolis del 2019. È dal 1999, anno in cui disputò l’intero campionato CART col team Hogan Racing, che il brasiliano non prende parte ad un evento della NTT IndyCar Series con un team diverso da quello di Roger Penske.

Queste le parole dei protagonisti della vicenda.

Oliver Askew, pilota titolare della Arrow McLaren SP Chevrolet #7: “È stata una decisione incredibilmente difficile da prendere, ma devo seguire i consigli dello Staff Medico della INDYCAR e dei miei dottori. In questo momento la mia priorità è la mia salute. Pur non potendo essere in macchina, sarò presente all’Indianapolis Motor Speedway per l’Harvest GP per sostenere e aiutare come potrò l’Arrow McLaren SP.

Sam Schmidt, co-owner di Arrow McLaren SP: “Il benessere di Oliver, dei membri della nostra squadra e dei nostri avversari è la cosa più importante; per questo motivo supportiamo Oliver e la decisione della INDYCAR. Fermarsi per concentrarsi sulla salute e su un pieno recupero è la cosa giusta da fare.

Helio Castroneves, sostituto di Oliver Askew sulla Arrow McLaren SP Chevrolet #7: “Innanzitutto auguro il meglio ad Oliver. Non vedo l’ora di tornare in pista e di aiutare a concretizzare i grandi progressi che Arrow McLaren SP ha compiuto quest’anno.

Immagine di copertina da IndyCar Media/Joe Skibinski

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Indycar | St.Petersburg 2020 | Anteprima

A metà marzo la città di St.Petersburg era pronta, come da abitudine, ad ospitare la tappa inaugurale del campionato 2020 della...

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE