Indycar | Cancellato il campionato Indy Lights 2020

Indycar | Cancellato il campionato Indy Lights 2020

Mentre la NTT IndyCar Series si prepara a scendere in pista al Texas Motor Speedway per la sua prima gara stagionale, una delle tre categorie che compongono la filiera della Road to Indy ha ufficialmente alzato bandiera bianca: nella giornata di ieri è stata annunciata la cancellazione del campionato 2020 della Indy Lights e la conseguente sospensione delle sue attività in pista fino al 2021.

La decisione è stata presa congiuntamente dalla INDYCAR e dal gruppo Andersen Promotions, che dal 2014 promuove le attività dell’intera filiera della Road to Indy; quest’ultima, oltre alla Indy Lights (l’ultimo step prima della NTT IndyCar Series) contiene anche la Indy Pro 2000 e la Cooper Tires USF2000.

La decisione è stata motivata sia dalla cancellazione e/o dal rinvio della maggior parte degli eventi presenti nel calendario della NTT IndyCar Series 2020, sia dalla necessità di riorganizzare il programma del weekend di gara per ciascuno di essi.

Pur avendo cambiato pelle e volto per diverse volte nel corso della sua storia, la Indy Lights si è disputata ogni anno senza interruzioni a partire dal 1986, anno della sua fondazione. Nei suoi 34 anni di storia, la Indy Lights ha portato oltre 150 piloti nella NTT IndyCar Series: gli ultimi in ordine di tempo sono stati Pato O’Ward e Colton Herta (primo e secondo classificato nella Indy Lights 2018), mentre Oliver Askew e Rinus VeeKay (primo e secondo classificato nella Indy Lights 2019) faranno il loro esordio ufficiale sabato sera in Texas.

Queste le parole di Dan Andersen, proprietario e CEO di Andersen Promotions: “Gli effetti della pandemia globale nel mondo degli affari, motorsport incluso, sono stati gravi. I cambiamenti sia al nostro calendario delle gare che alla pianificazione di ciascun weekend di gara, nonché la possibilità da parte di alcuni piloti di gareggiare hanno colpito la Indy Lights molto più duramente rispetto agli altri due campionati“.

Con sempre meno margine per iniziare la stagione, è diventato via via più chiaro che lo svolgimento della stagione 2020 era a rischio, quindi la cosa migliore da fare era prendersi una pausa, riorganizzarsi per il 2021 e fare del nostro meglio per rafforzare il campionato Indy Lights in vista della prossima stagione“.

Dopo aver discusso con la INDYCAR e aver ricevuto il loro supporto incondizionato alla Indy Lights per il futuro, abbiamo deciso congiuntamente di sospendere la stagione 2020 della Indy Lights. Siamo consapevoli che ciò provocherà alcuni disagi, ma speriamo che tutti i partecipanti capiscano le necessità che hanno portato a questa decisione e che guardiamo al 2021 con la promessa che arriveranno tempi migliori

Questo il commento di Jay Frye, presidente della INDYCAR: “La Road to Indy è estremamente importante per la INDYCAR. È stata una decisione difficile da prendere, conoscendo le conseguenze che avrebbe avuto sui partecipanti e sapendo quanto avrebbe deluso i nostri tifosi. Tuttavia, per noi è stato chiaro che avremmo dovuto concentrare i nostri sforzi per preparare al meglio una grande stagione 2021 per la Indy Lights“.

Immagine di copertina da INDYCAR Media/John Cote

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,685FollowersFollow

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE