Indycar | Annunciato un accordo tra Jimmie Johnson e il team Ganassi

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il test che Jimmie Johnson ha svolto lo scorso luglio sul circuito stradale di Indianapolis con una Dallara del team Ganassi ha finalmente portato ad un primo risultato: il 7 volte campione della Nascar Cup Series ha infatti annunciato ufficialmente l’intenzione di correre part-time nella NTT IndyCar Series, con un programma che prevede la sua partecipazione alle gare sui circuiti stradali e cittadini.

L’accordo tra le due parti ha validità biennale e la sua effettiva realizzazione, a questo punto, dipenderà esclusivamente da fattori economici.

Se l’operazione andrà in porto, nelle prossime due stagioni vedremo i due piloti più vincenti del motorsport americano degli ultimi anni riuniti sotto lo stesso tetto: al fianco di Johnson ci sarà infatti, almeno per un’altra stagione, Scott Dixon, che un paio di settimane fa sull’ovale di Gateway ha raggiunto il traguardo delle 50 vittorie in carriera nella NTT IndyCar Series e che sta navigando a gonfie vele verso il traguardo del suo sesto titolo nella categoria.

A seguire le dichiarazioni dei due protagonisti.

Jimmie Johnson: “Il test che ho svolto nelle scorse settimane per il team IndyCar di Chip non ha fatto altro alimentare il fuoco che sento dentro: ho scoperto di volerlo più di quanto abbia mai pensato in passato. È stato incredibile lavorare con Scott [Dixon] e ci ho messo poco tempo a scoprire perché Chip e il suo team hanno vinto 12 Campionati INDYCAR.

Come parte naturale di questo processo, ho voluto annunciare pubblicamente l’accordo col team Chip Ganassi Racing per dare il via al programma di sponsorizzazione. Il nostro obiettivo è di disputare l’intero programma di gare su circuiti stradali e cittadini; la giornata di oggi rappresenta il primo passo importante per raggiungere questo obiettivo.

Chip Ganassi: “È sempre difficile trovare dei grandi piloti, ma è ancora più stimolante trovarne alcuni che siano anche delle grandi persone. Affiancare Jimmie a Scott Dixon è una grande opportunità: entrambi sono ai vertici delle rispettive categorie e ormai credo che tutti sappiano che mi piacciano i vincenti [‘I like winners’].”

Il nostro obiettivo è far correre Jimmie in IndyCar per almeno due stagioni e vogliamo dimostrare che abbiamo un programma serio. Era importante annunciare ufficialmente questa partnership e iniziare a porre le basi di questo programma da un punto di vista finanziario per far sì che diventi realtà. I record di Jimmie parlano da soli e crediamo che avere un pilota del suo calibro non possa che rendere migliore la nostra squadra.

Immagine di copertina da IndyCar Media/Chris Owens

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE