Indycar | Andretti Autosport ingaggia Hinchcliffe per 3 gare

Indycar | Andretti Autosport ingaggia Hinchcliffe per 3 gare

James Hinchcliffe ha raggiunto un accordo con la Andretti Autosport per disputare 3 gare nel corso del prossimo campionato Indycar, che inizierà tra poco meno di un mese.

Il pilota canadese, rimasto a piedi alla fine dello scorso anno dopo essere stato appiedato dal team McLaren-SP, parteciperà al Gran Premio di Indianapolis, alla Indy 500 e alla Texas 600 al volante della monoposto #29 schierata dal team di Michael Andretti.

Per Hinchcliffe si tratta di un ritorno al passato, visto che già tra il 2012 e il 2014 aveva corso con la Andretti Autosport conquistando 3 vittorie (tutte nel 2013) e ottenendo due ottavi posti a fine campionato nel 2012 e nel 2013.

La macchina con cui correrà Hinchcliffe avrà il #29 e porterà i colori arancio-bianco-nero della Genesys, azienda che si occupa di servizi di assistenza al cliente attraverso mezzi quali telefonia, app di messaggistica, web chat e social media con 60 filiali sparse in tutto il mondo.

L’accordo tra Hinchcliffe e la Andretti Autosport porta a 27 gli iscritti al prossimo Gran Premio di Indianapolis: oltre ai 24 piloti full time andranno infatti ad aggiungersi Sage Karam per Dreyer&Reinbold, Scott McLaughlin sulla Penske #2 e per l’appunto Hinchcliffe. Era dal GP di Long Beach del 2013 che non partecipavano così tante macchine ad una gara Indycar che non fosse la Indy 500. Da record anche i 26 iscritti alla 600 km del Texas: un numero così alto di partecipanti ad una gara su ovale, Indy 500 esclusa, non veniva raggiunto dalla 500 Miglia di Fontana del 2012.

A seguire le dichiarazioni dei protagonisti:

James Hinchcliffe: “Onestamente è così bello poter annunciare qualche buona notizia. Non è un segreto che la stagione 2020 non sarà esattamente come ce l’aspettavamo, ma è stato fantastico poter iniziare il nuovo anno con l’annuncio che Genesys avrebbe salvato la nostra stagione collaborando con noi e ora questo ritorno con la Andretti Autosport ci fa capire che la ruota sta girando in nostro favore. Non vedo l’ora di lavorare ancora con questo gruppo e di tornare al volante di una IndyCar“.

Michael Andretti: “Siamo lieti di poter riaccogliere James nel team Andretti. Sicuramente il mondo della Indycar l’ha buttato giù in più di un’occasione e poterlo aiutare in questa sfida è una cosa speciale. In passato abbiamo trascorso dei bei momenti assieme, abbiamo ottenuto grandi successi e non vediamo l’ora di riprendere da dove ci eravamo lasciati“.

Voglio inoltre dare il benvenuto nella famiglia Andretti a Genesys per la loro prima esperienza in Indycar. Con noi lavorano tre importanti compagnie con sede nell’Indiana oltre ad altri numerosi marchi che possono chiamare “casa” Indianapolis. È una cosa speciale vedere così tante aziende che sostengono la IndyCar e siamo orgogliosi di lavorare con ciascuna di loro“.

UNITI CONTRO IL COVID-19

#iorestoacasa

A sostegno della Protezione Civile

IT84Z0306905020100000066387

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

892FollowersFollow
1,644FollowersFollow

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE