Indycar | Agustín Canapino con Juncos Hollinger Racing per tutta la stagione 2023

Indycar
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
12 Gennaio 2023 - 18:02
Home  »  Indycar

Sarà il primo argentino nei campionati americani dopo 19 anni, disputerà l’intero campionato sulla vettura #78

Dopo due esibizioni dimostrative tra Buenos Aires e Termas de Río Hondo e un test privato a Sebring nel corso del 2022, Agustín Canapino e Juncos Hollinger Racing hanno raggiunto un accordo per disputare insieme l’intera stagione 2023 della IndyCar Series. Canapino correrà sulla vettura #78 (motorizzata Chevrolet, marchio a cui è stato già legato per diversi anni) al fianco del confermato Callum Ilott.

Per il pilota di Arrecifes, che compirà 33 anni tra una settimana, sarà la prima esperienza internazionale a tempo pieno. Proprio con la squadra diretta da Ricardo Juncos aveva partecipato, nel 2019, alla 24h di Daytona e alla 12h di Sebring, ora il motorsport argentino tornerà ad avere un rappresentante nei campionati americani di monoposto tramite uno dei suoi nomi più famosi e vincenti.

“El Titán” sarà infatti il primo argentino nelle serie a stelle e strisce di primo livello dal 2004, quando Gastón Mazzacane partecipò a dieci dei 14 round della Champ Car con il team Dale Coyne Racing. Con l’integrazione di una seconda vettura del team Juncos Hollinger Racing la griglia 2023 full-time raggiunge le 27 unità, un numero che non si raggiungeva dal 2011.

Canapino porta in dote una moltitudine di titoli dai campionati argentini a ruote coperte: quattro nel Turismo Carretera, la serie con maggior prestigio e storia e di cui è anche il più giovane vincitore di sempre, due nel Súper TC2000, il campionato turismo più tecnologicamente avanzato in Argentina, uno nel TC Pista e ben sette nel Top Race V6.

Indycar | Agustín Canapino con Juncos Hollinger Racing per tutta la stagione 2023

Queste le prime parole di Canapino: “Questa è una grande opportunità per me. Ringrazio Ricardo Juncos, Brad Hollinger, il circuito di Termas de Río Hondo e tutti gli sponsor che hanno reso questo possibile. Darò il massimo in ogni momento per raggiungere i migliori risultati possibili. Cercherò di imparare passo dopo passo e di migliorare nel corso della stagione. L’obiettivo è quello di portare a termine le gare, conoscere la vettura e i circuiti, specialmente gli ovali.

La IndyCar è la categoria più difficile e competitiva del mondo, le vetture sono le più impegnative e richiederanno il massimo impegno e la migliore preparazione fisica da parte mia. Sono felice di cogliere questa sfida, sono motivato a ben figurare e a ripagare tutti quelli che hanno riposto fiducia in me”.

Juncos ha aggiunto: “Sono passati più di 20 anni da quando sono entrato nel motorsport nordamericano. Durante tutto questo tempo ho lavorato duramente e sono riuscito a realizzare diversi sogni. Ma questo, in particolare, è davvero incredibile. Dopo una completa analisi di tutte le nostre opzioni per la nostra vettura #78, io e Brad abbiamo deciso come Agustín fosse la scelta giusta. Abbiamo entrambi grande fiducia nelle sue abilità”.

Così ha concluso Hollinger: “Con Callum e Agustín, la nostra squadra vanta una line-up estremamente talentuosa ed esperta. Agustín porta con sé una impareggiabile quantità di successi da una moltitudine di campionati differenti. La sua capacità di adattamento è eccezionale e l’esperienza che ha accumulato vincendo così tanti campionati andrà a completare nel miglior modo le doti di Callum. Quest’anno vogliamo competere ad alto livello, l’obiettivo è di conquistare tanti podi”.

Immagini: juncosracing.com

Lascia un commento