Il weekend dei motori 28-30 ottobre 2022

di Redazione P300.it @p300it
1 Novembre 2022 - 11:15

Segue l’elenco delle gare disputate nel weekend dei motori del 28-30 ottobre 2022, con i link a tutti gli articoli di P300.it.

F1

F1 | GP Citta del Messico 2022, gara: Verstappen domina su Hamilton e Pérez e segna il record di 14 vittorie in una stagione
F1 | GP Città del Messico 2022, la cronaca della gara

FIA Motorsport Games

FIA Motorsport Games 2022, GT: Germania beffata, medaglia d’oro alla Francia
FIA Motorsport Games 2022, Rally: doppio oro italiano con Daprà in Rally4 e Zivian tra le Historic
FIA Motorsport Games 2022, F4: Medaglia d’oro per l’Italia con Antonelli!
FIA Motorsport Games 2022, Turismo: Magnus rompe, Coronel è oro per l’Olanda
FIA Motorsport Games 2022, GT Sprint: Campbell domina la finale, primo oro australiano
FIA Motorsport Games 2022: con tre ori e un argento, l’Italia vince il medagliere

NASCAR

NASCAR | Xfinity Series: Ty Gibbs ottiene la vittoria a Martinsville dopo aver speronato Brandon Jones
NASCAR | Cup Series, A Martinsville vince Christopher Bell, ma Chastain riscrive le leggi del sorpasso

WRX

WRX | Catalogna 2022: Timmy Hansen si sblocca e vince al sabato, Johan Kristoffersson si assicura il quinto titolo la domenica

Super Formula

La stagione 2022 della Super Formula giapponese si è conclusa con il doppio appuntamento di scena a Suzuka, dove Tomoki Nojiri si è confermato campione già al termine della prima delle due gare del weekend, bissando così il trionfo ottenuto la passata stagione arrivando così a quota due titoli nel campionato nipponico.

Al pilota del Team Mugen è bastato il secondo posto ottenuto in Gara 1 per chiudere matematicamente i giochi, dato che si è presentato al weekend conclusivo con un notevole vantaggio sui suoi avversari. La Gara 1 di Suzuka ha visto la vittoria di Ukyo Sasahara, che con Nojiri hanno regalato una dolce doppietta al Team Mugen con la quale ha potuto festeggiare la conquista del loro primo titolo a squadre con una gara d’anticipo.

Sasahara ha ottenuto il proprio secondo successo stagionale al termine di una gara d’attacco in cui scattava dalla quinta posizione, andando subito ad insidiare Toshiki Oyu per il secondo posto dopo un ottimo scatto; il sorpasso arriverà al termine del quarto giro, con Sasahara che si ritroverà poi immediatamente alle spalle di Nojiri, che comanda la gara sin dal via non riuscendo però a scappare.

Sasahara e Oyu effettuano il loro pit stop al 10° giro, mentre Nojiri rientra al giro seguente riuscendo a rimanere davanti al suo compagno di squadra; Sasahara però ha già le gomme in temperatura rispetto a Nojiri e sfrutta subito questo vantaggio sorpassando Nojiri alla curva 11 al 12° giro, con Nojiri che intelligentemente non oppone resistenza, pensando anche al campionato.

Da lì in poi non ci saranno problemi per i due piloti del Team Mugen, con Sasahara che manterrà un sostanzioso vantaggio su Nojiri fino al traguardo. I due agguanteranno la prima e seconda posizione al 28° giro, quando tutti i piloti hanno effettuato la propria sosta, con Sasahara che va così a vincere la propria seconda gara stagionale dopo il successo ottenuto a Fuji #2 tagliando il traguardo davanti a Tomoki Nojiri, che con il secondo posto in Gara 1 conquista il proprio secondo titolo consecutivo nel campionato giapponese.

Il podio di Gara 1 viene completato da Ren Sato, autore di una strepitosa seconda parte di gara culminata con il sorpasso su Toshiki Oyu per il terzo posto a due giri dal termine che gli vale il primo podio in carriera nella Super Formula. Quinto posto per Ritomo Miyata, che ha avuto problema al pit stop che ne ha pregiudicato la possibilità di chiudere a podio. Gara da dimenticare invece per Sacha Fenestraz, solamente 16° dopo esser partito dalle retrovie.

Tomoki Nojiri ha poi concluso in bellezza il campionato andando a vincere Gara 2. Il neo bi-campione ha comandato la gara dal primo all’ultimo giro, scattando benissimo dalla pole position e approfittando dell’ingresso in pista della Safety Car al 13° giro, dovuto all’incidente di Nobuharu Matsushita alla Casio Triangle, per effettuare il proprio pit stop, seguito inevitabilmente da gran parte dei suoi avversari.

Una volta ripartita la gara per Nojiri non c’è stato nessun problema, cogliendo una vittoria che ha il sapore della ciliegina sulla torta in un campionato vinto con 154 punti e con un bottino da due vittorie e otto podi nelle dieci gare della stagione. Nulla ha potuto Hiroki Otsu, secondo al traguardo grazie ad un’ottima partenza ma mai in grado di impensierire Nojiri per tutta la gara. Podio completato da Ritomo Miyata, terzo davanti a Sacha Fenestraz, che con il quarto posto ottenuto in Gara 2 si è laureato vice campione avendo la meglio su Ryo Hirawaka, quinto in gara due e alle spalle del franco-argentino in campionato per soli due punti.

Immagine: superformula.net