Il weekend dei motori 23-25 settembre 2022

di Redazione P300.it @p300it
27 Settembre 2022 - 12:30

Segue l’elenco delle gare disputate nel weekend dei motori del 23-25 settembre 2022, con i link a tutti gli articoli di P300.it.

MotoGP

MotoGP | GP Giappone 2022, Gara: Jack Miller domina a Motegi. Errore di Bagnaia all’ultimo giro, Quartararo riguadagna punti sui competitor
MotoGP | GP Giappone 2022, la cronaca della gara di Motegi

Moto2

Moto2 | GP Giappone 2022, gara: Ogura trionfa in casa a Motegi

Moto3

Moto3 | GP Giappone 2022, Gara: vittoria con primo giro capolavoro per Izan Guevara. Foggia e Sasaki a podio

SBK

SBK | GP Catalogna 2022, Gara 1: Álvaro Bautista vince in scioltezza, Rea prevale nella battaglia alle sue spalle
SBK | GP Catalogna 2022, SP Race: Álvaro Bautista piazza la doppietta, le due Kawasaki ufficiali a podio
SBK | GP Catalogna 2022, Gara 2: Álvaro Bautista alla prima tripletta stagionale, uno-due Ducati con Rinaldi secondo

SSP

SSP | GP Catalogna 2022, Gara 1: Dominique Aegerter vince la sua 11a gara dell’anno
SSP | GP Catalogna 2022, Gara 2: Ennesima doppietta di Dominique Aegerter, Baldassarri quarto

SSP 300

SSP 300 | GP Catalogna 2022, Gara 1: Yuta Okaya replica il successo dello scorso anno, Diaz vede il Mondiale
SSP 300 | GP Catalogna 2022, Gara 2: Quarto successo stagionale per Victor Steeman, Diaz ad un passo dal titolo

Motocross delle Nazioni

MXGP | Motocross delle Nazioni 2022: Tomac vince gara-1 su Geerts, Stati Uniti al comando della classifica
MXGP | Motocross delle Nazioni 2022: Jett Lawrence domina gara-2, splendido terzo Guadagnini
MXGP | Motocross delle Nazioni 2022: Renaux mette il sigillo su gara-3, gli Stati Uniti tornano sul tetto del mondo!

DTM

DTM | Red Bull Ring, gara-1: Cassidy domina in Austria
DTM | Red Bull Ring 2022: Thomas Preining torna al successo vincendo Gara 2

NASCAR

NASCAR | Xfinity Series: storico poker per Gragson in Texas!
NASCAR | Cup Series: Reddick emerge da una gara maledetta in Texas

TCR Europe

Il penultimo appuntamento della stagione 2022 del campionato continentale TCR è andato in scena in una Monza che ha proposto condizioni miste nel corso del weekend. Le due gare hanno ulteriormente avvicinato Franco Girolami (Audi – Comtoyou Racing) alla corona europea, nonostante sia finito per la prima volta fuori dalla top 5 in una manche.

Gara-1 si disputa sotto la pioggia e su un asfalto decisamente bagnato e insidioso. Dalla pole scatta John Filippi (Cupra – Sébastien Loeb Racing), ma al suo fianco Nicola Baldan (Hyundai – Target Competition) trova uno spunto migliore e dopo un testa a testa lungo tutto il primo settore riesce a prendersi il comando della corsa. Alle loro spalle si posiziona Marco Butti (Audi – Comtoyou Racing) che scavalca l’intera seconda fila composta da Jáchym Galáš (Hyundai – Janík Motorsport), ora quarto, e Michelle Halder (Honda – Halder Motorsport) che scivola nelle retrovie. Dall’11esima piazza, Josh Files (Hyundai – Target Competition) è abile a risalire fino alla quinta davanti a Mike Halder (Honda – Halder Motorsport) e al suo rivale titolato Girolami.

Mentre Mike Halder e Girolami si scambiano a più riprese la sesta posizione, Files attacca vanamente Galáš finché il ceco non riesce addirittura ad avere ragione di Butti in una sfida tra giovanissimi. Le ostilità vengono interrotte al quarto giro per l’uscita di pista di Michelle Halder, che chiama in causa la safety car. La neutralizzazione è uno schiaffo a Baldan, che nei primi giri era riuscito ad accumulare un buon vantaggio su Filippi: da questo momento il copione della gara cambia totalmente faccia. Alla ripartenza Baldan riesce a contenere il pilota della Corsica per un giro, poi finisce lungo alla Parabolica e la Cupra torna al comando. Il pilota veneto invece non riesce più a trovare ritmo, cedendo il passo anche a Galáš e Halder che nel frattempo si è liberato di Butti e Files. Butti scivola settimo alle spalle di Isidro Callejas (Cupra – Volcano Motorsport), che ingaggia un duello con Files sfruttando un errore del britannico alla Prima Variante senza però averne ragione.

Girolami scivola invece nelle retrovie e a creare grattacapi all’argentino è soprattutto Klim Gavrilov (Cupra – Volcano Motorsport), con cui viene anche a contatto. Il fratello del pilota del WTCR Néstor precipita alla fine in 12esima posizione, di gran lunga il peggior risultato stagionale. Davanti, invece, la passerella finale è tutta per Filippi, al suo secondo successo nel TCR Europe dopo quello di gara-2 a Jarama nel 2020. Galáš e Halder completano il podio davanti ad un deluso Baldan, poi Files e Butti che negli ultimi giri recupera il sesto posto confermando enormi progressi.

Il weekend dei motori 23-25 settembre 2022

Domenica il meteo è più clemente e gara-2 prevede condizioni meteo ottimali. La griglia invertita propone davanti a tutti Gavrilov, con Sergio López (Cupra Auto Club RC2) a completare la prima fila. Gavrilov mantiene la prima posizione allo spegnersi dei semafori rossi ma dalla quarta casella è prontissima la riscossa di Girolami, che si porta immediatamente secondo davanti a Baldan, autore di uno scatto altrettanto fenomenale dal nono posto, e López. Meno in vista Filippi e anche Files, che dal 12° posto ne recupera appena tre portandosi comunque di fronte a Butti, partito molto male.

Anche la seconda manche vede un’interruzione con safety car, per recuperare la vettura di Callejas rimasta ferma nel bel mezzo della Prima Variante all’inizio del secondo passaggio. L’auto di sicurezza viene tuttavia chiamata non prima del sorpasso di Girolami per la leadership: l’argentino frena più tardi di Gavrilov proprio alla prima staccata e prende le redini della situazione.

Alla ripartenza del quinto giro i primi quattro conservano la posizione mentre Filippi viene a contatto con Michele Imberti (Hyundai – CRM Motorsport) e la sua Cupra inizia a fumare vistosamente dal retrotreno. Ne approfitta Felipe Fernández (Audi – Auto Club RC2), vincitore nell’ultimo atto del campionato italiano la scorsa settimana a Vallelunga, che soffia la sesta posizione al corso. Alle loro spalle è battaglia dura con Felice Jelmini (Hyundai Target Competition) e Jack Young (Honda Halder Motorsport) che hanno ragione di Michelle Halder, ma per l’italiano è una gioia che dura poco poiché all’ottavo giro è costretto al ritiro. Più dura invece per Files, che oltre a non riuscire a scavalcare la pilota tedesca deve vedersela con un aggressivo Butti e con Pepe Oriola (Hyundai – Aggressive Team Italia), mentre Filippi si ferma con la gomma posteriore destra totalmente consumata.

Arriva una penalità di cinque secondi per Baldan, poiché la Direzione Gara accerta che il suo ottimo scatto di partenza è stato invece propiziato da un taglio della Prima Variante; stessa sorte per la stessa Halder. Al decimo giro, l’incidente che mette fine alla corsa con due giri d’anticipo: Paolo Rocca (Honda – MM Motorsport) taglia la Variante Ascari saltando sul cordolo interno dell’ultima piega a sinistra e finisce dritto contro le barriere esterne, distruggendo la sua Civic; la Direzione Gara decide per la bandiera rossa e Girolami festeggia in anticipo la vittoria, dopo essersi protetto dagli attacchi di Gavrilov per varie tornate. López eredita il terzo posto con la penalità di Baldan, che scivola quarto, poi Imberti e Fernández davanti a Young. Solo nono Files, che prima della bandiera rossa cede una posizione anche a Tom Coronel (Audi – Comtoyou Racing), mentre Butti scivola 11°.

Il weekend dei motori 23-25 settembre 2022

Nonostante il risultato negativo di gara-1, con il successo di gara-2 Girolami compie un passo decisivo verso il titolo: 354 punti per l’argentino contro i 265 di Files, 89 lunghezze di differenza con 96 ancora da assegnare. Gavrilov è ora terza forza con 249 punti davanti a Coronel con 234 e Callejas con 223. L’appuntamento conclusivo della stagione 2022 è previsto per il 15-16 ottobre a Barcellona.

Immagini: Twitter / MXGP, europe.tcr-series.com