Hamilton: “Peccato non aver potuto finire l’ultimo giro”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

E’ un Lewis Hamilton un po’ amareggiato quello che commenta le qualifiche del GP del Giappone. Il campione del mondo in carica e leader della classifica 2015 sperava di poter ottenere una nuova pole a Suzuka, ma il suo ultimo tentativo in Q3 (come quello dei suoi colleghi) è stato vanificato dall’incidente di Daniil Kvyat con l’impossibilità di migliorare il suo tempo ottenuto dietro il compagno Nico Rosberg. Alla fine Lewis è rimasto alle spalle di Nico per soli 76 millesimi.

Il rammarico nasce dal fatto che, nel primo giro cronometrato della Q3, Lewis ha commesso un errore al tornantino del circuito di Suzuka, andando lungo in frenata e perdendo il punto di corda. Errore che, probabilmente, gli è costato la pole.

“Nel primo giro ho perso tempo in curva 11 e nell’ultima chicane. Nico sta facendo un ottimo lavoro, io mi sentivo bene nell’ultimo giro ma sono felice che Kvyat stia bene, alla fine. I miei ingegneri hanno lavorato duro per trovare il setup ottimale. Le qualifiche sono state divertenti, ho giusto il rammarico per l’ultimo giro. E’ bello essere tornati in questo stato ed è molto strano rispetto allo scorso weekend, i ragazzi stanno ancora lavorando per capire cosa sia successo. La macchina questo weekend è tornata ad essere ‘normale’, e la cosa mi rincuora”.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE