Gp del Giappone 2013: il Punto di Dindo Capello

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

dindo150 “Queste macchine sono riuscite a rendere noiosetto un Gran Premio corso su una delle piu belle piste del mondiale.

Le RB hanno giocato come il gatto con il topo, tanta era la loro superiorità, e un ottimo Grosjean non ha potuto materialmente fare di piu’.

Pur con due strategie diverse le Red Bull non hanno lasciato nessuno spazio al francese.

La vittoria a Vettel comunque l’ha decisa il muretto box da una parte e la difficoltà di Webber a passare Grosjean dall’altra, cosa che Seb ha fatto subito.

Ho letto qui che qualcuno ritiene che Kimi al posto del francese avrebbe potuto vincere, ma io non credo proprio.

Gran passo indietro delle rosse, anche se non ho capito come mai abbiano lasciato fuori Alonso per un paio di giri di troppo in entrambe le soste.

Su Massa che posso dire ancora?

Sfigato Hamilton, ma anche le Mercedes qui erano indietro.

Hulkenberg al solito stellare ma bene anche Gutierrez a conferma che adesso la Sauber va proprio forte.

Mistero …

Alla prossima!”

Dindo

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Gp del Giappone 2013: il Punto di Dindo Capello 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE