Gp del Brasile, libere 1: Rosberg davanti a tutti

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Nico Rosberg ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP del Brasile. Il pilota della Mercedes ha girato in 1.12.764 e ha preceduto il compagno di squadra Hamilton di quasi tre decimi.

Al terzo posto Kvyat con la Toro Rosso a 9 decimi da Rosberg, seguito da Fernando Alonso con la Ferrari e Felipe Massa con la Williams a un secondo dalla vetta. Poco dietro Max Verstappen con l’altra Toro Rosso, autore di qualche uscita di pista. Maldonado settimo (!!!) con la Lotus, seguito da Raikkonen, Magnussen e Ricciardo.

Bandiera Rossa a 28 minuti dal termine per l’uscita di pista (con danni alla vettura) di Juncadella con la Force India (ha girato al posto di Perez).

Nessun tempo per Jenson Button che si è fermato dopo appena un giro, né per Gutierrez.

I tempi di sessione:

PosNoDriverTeamTime/RetiredGapLaps
16Nico RosbergMercedes1:12.76430
244Lewis HamiltonMercedes1:12.9850.22132
326Daniil KvyatSTR-Renault1:13.7230.95939
414Fernando AlonsoFerrari1:13.7420.97830
519Felipe MassaWilliams-Mercedes1:13.8111.04728
638Max VerstappenSTR-Renault1:13.8271.06326
713Pastor MaldonadoLotus-Renault1:14.0341.27031
87Kimi RäikkönenFerrari1:14.1141.35032
920Kevin MagnussenMcLaren-Mercedes1:14.1361.37230
103Daniel RicciardoRed Bull Racing-Renault1:14.1971.43327
1199Adrian SutilSauber-Ferrari1:14.4341.67031
1240Felipe NasrWilliams-Mercedes1:14.5221.75822
1327Nico HulkenbergForce India-Mercedes1:14.6781.91433
141Sebastian VettelRed Bull Racing-Renault1:14.9022.13824
158Romain GrosjeanLotus-Renault1:15.1092.34523
1634Daniel JuncadellaForce India-Mercedes1:16.0303.26617
1722Jenson ButtonMcLaren-MercedesNo time1
1821Esteban GutierrezSauber-Ferrari

P300 MAGAZINE

Gp del Brasile, libere 1: Rosberg davanti a tutti

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Gp del Brasile, libere 1: Rosberg davanti a tutti

Continua a seguirci