GP degli Stati Uniti, prove libere: le impressioni dei piloti

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Ecco le dichiarazioni più significative dei piloti, al termine delle prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti.

Felipe Massa: “Mi diverte guidare su questo circuito e abbiamo avuto una giornata produttiva, completando il nostro programma. È stata una giornata molto ventosa, nel pomeriggio, il che ha reso difficile valutare il bilanciamento della monoposto, che si è comportata in maniera diversa rispetto al mattino. Sono contento della monoposto”.

Sebastian Vettel: “È stata una sessione di prove diversa dal solito, perché ci siamo concentrati sul set-up di domenica. Abbiamo avuto un problema al cambio e abbiamo perso tempo, ma alla fine, è andato tutto ok. Non è bello provare e sapere che non potrai andare al massimo in qualifica, ma lo sapevamo sin dall’inizio, quindi è meglio concentrarsi sulla gara”.

Daniil Kvyat: “È stato un venerdì normale per noi. Dobbiamo ancora capire bene le caratteristiche del circuito, per trovare l’assetto ottimale, come sempre il venerdì. Speriamo di migliorare la nostra performance. Il circuito mi piace molto”.

Max Verstappen: “La differenza con il Giappone è il comportamento delle gomme. A Suzuka, il giro più veloce era il primo sulle gomme nuove, e dopo non era possibile migliorare, mentre qua ci voleva un po’ per avere il giro migliore. Direi che le gomme sono l’aspetto fondamentale qua. Ma in generale, la monoposto è andata bene, considerando anche la performance di Daniil. Non sono qua per trovare il mio limite in F1, per quello c’è tempo”.

Nico Rosberg: “La nostra Freccia d’Argento è molto veloce su questo circuito. Tra me e Lewis la differenza è minima, ma è stato preoccupante vedere dei problemi sulla monoposto di Lewis, il che vuol dire che la nostra monoposto non è robusta al 100%. Abbiamo bisogno di lavorare su quello. Sarà una lotta serrata tra me e il mio compagno di squadra”.

Fernando Alonso: “Oggi abbiamo fatto ottimi test, aiutati dalle condizioni della pista. Non abbiamo avuto molti problemi, ma nella seconda sessione abbiamo avuto un po’ più di difficoltà per il vento, ma ce lo aspettavamo. La mescola più morbida sembra durare di più di quanto previsto, ma siamo coscienti che la durata dei pneumatici può cambiare man mano che la pista si gommerà”.

Kevin Magnussen: “È la mia prima volta nel Circuit Of The Americas, ed è bello. Ha una prima curva unica, e le curve veloci nel primo settore sono interessanti. I sorpassi sembrano possibili, speriamo di divertirci. Sembriamo più forti con le gomme più morbide, rispetto a quelle più dure, sulle quali dobbiamo lavorare”.

P300 MAGAZINE

GP degli Stati Uniti, prove libere: le impressioni dei piloti

Continua a seguirci

Avatar of Alessandra Leoni
Alessandra Leonihttps://saturnalia.portfoliobox.net
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere, suonare e cantare.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

GP degli Stati Uniti, prove libere: le impressioni dei piloti

Continua a seguirci