Formula Regional | Monaco 2021, Qualifiche: Maloney e Hadjar in pole position

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

Dominio della R-ace GP nelle qualifiche di Formula Regional, con il barbadiano il più veloce nel Gruppo B e il francese il più rapido nel Gruppo A

Zane Maloney e Isack Hadjar hanno conquistato la pole position nelle qualifiche di Formula Regional European Championship by Alpine a Monaco, teatro del terzo round stagionale.

Come avvenuto in Formula 2, anche le qualifiche della Formula Regional si sono disputate con i partecipanti divisi in due gruppi, in base alla classifica del campionato maturata dopo i primi due round, con l’autore del miglior tempo tra i due gruppi in pole position per Gara 2 in programma domenica, mentre il più veloce dell’altro gruppo davanti a tutti nella Gara 1 in programma sabato.

Maloney è stato il più rapido nel Gruppo B fermando il cronometro sull’1:28.893, realizzando il miglior tempo dell’intera sessione di qualifica che gli regala la prima pole position stagionale, conquistando la possibilità di partire davanti a tutti in Gara 2.

Con questo format di qualifica a gruppi, gli altri piloti presenti nello stesso gruppo seguiranno l’autore del miglior tempo in entrambe le gare sullo stesso lato della griglia di partenza, lasciando l’altro lato ai piloti dell’altro gruppo. Alle spalle di Maloney troviamo quindi Hadrien David, secondo nel Gruppo B ad un decimo di ritardo al termine di un finale di qualifica molto tirato dove però ha perso la testa della classifica a vantaggio del suo compagno di squadra alla R-ace GP.

Alex Quinn ha chiuso il Gruppo B al terzo posto, non molto staccato dalla coppia di testa, con Franco Colapinto e William Alatalo in quarta e quinta posizione più distanziati dalla vetta. Solamente sesto il leader del campionato Gregoire Saucy, autore fin qui di un weekend complicato sin dal venerdì e chiamato a rimontare durante le due gare per limitare i danni in ottica campionato.

Settimo posto nel Gruppo B per Thomas Ten Brinke davanti ad Andrea Rosso, solo ottavo dopo aver occupato posizioni migliori a inizio gruppo, con Kas Haverkort e Brad Benavides a completare la Top-10 del Gruppo B. La sessione ha visto anche due interventi della Virtual Safety Car per via degli incidenti di Axel Gnos e Alessandro Famularo, rispettivamente a muro alla Saint Devote e al Portier.

Isack Hadjar è stato il più veloce del Gruppo A con il tempo di 1:29.727, arrivato al termine di una sessione dominata dal pilota francese della R-ace GP, che ha chiuso a quasi tre decimi di vantaggio su Paul Aron, secondo nel gruppo e il migliore tra i piloti Prema.

Patrik Pasma è emerso sul finale conquistando la terza posizione nel Gruppo A davanti a David Vidales per soli 5 millesimi, con lo spagnolo della Prema in quarta posizione nel Gruppo A. Più staccati gli altri, con Mari Boya e Gabriele Minì in quinta e sesta posizione: risultato un po’ sottotono per il siciliano della ART Grand Prix, che a inizio sessione ha occupato saldamente le prime tre posizioni per poi non emergere nel finale.

Settimo posto nel Gruppo A per Pietro Delli Guanti davanti ad Elias Seppanen e agli altri due piloti della Van Amersfoort Racing Francesco Pizzi e Lorenzo Fluxa, che completano la Top10 del gruppo.

Lo svolgimento del Gruppo A è stata molto lineare, ad eccezione del testacoda di Emidio Pesce alla chicane delle Piscine, rientrando poi in pista in modo poco consono, rischiando di generare un incidente con chi sopraggiungeva.

Il circuito di Monaco può ospitare solamente 28 vetture in contemporanea, ciò comporta che tra i 33 piloti della Formula Regional iscritti a questo round, qualcuno sarà costretto a saltare una delle due gare.

Per rimediare a questo limite strutturale della pista, gli organizzatori del campionato sono stati costretti a fare delle selezioni tra una gara e l’altra in base ai risultati dei due gruppi di qualifica per decretare le ultime tre file dello schieramento di partenza di entrambe le gare.

Con il miglior tempo arrivato nel Gruppo B le due griglie di partenza si svilupperanno così: la 23° posizione viene assegnata a chi ha realizzato il miglior tempo tra il 12° classificato del Gruppo A e il 12° classificato del Gruppo B, in questo caso Dino Beganovic, che nel Gruppo B ha ottenuto il tempo di 1:30.572 contro l’1:31.343 di Nicola Marinangeli del Gruppo A. Al fianco dello svedese della Prema, in Gara 1 ci sarà Alexandre Bardinon, 15° nel Gruppo B e seguito sullo stesso lato della griglia da Axel Gnos e Alessandro Famularo, 16° e 17° nel Gruppo B, mentre sull’altro lato Beganovic sarà seguito da Jasin Ferati e Lena Bühler, rispettivamente 15° e 16° nel Gruppo A.

In Gara 2, invece, la griglia sarà composta dai migliori 14 di entrambi i gruppi spartiti sui due lati della griglia di partenza, con Oliver Goethe e Nico Gohler presenti dal Gruppo B, mentre dal Gruppo A saranno ammessi alla gara Nicola Marinangeli, Tommy Smith ed Emidio Pesce.

In questo modo tutti i piloti disputeranno almeno una gara: un format veramente cervellotico e di difficile comprensione che solo a Monaco poteva esserci, visto il limite di vetture che possono stare contemporaneamente in pista.

Immagini: formularegionaleubyalpine.com

P300 MAGAZINE

Formula Regional | Monaco 2021, Qualifiche: Maloney e Hadjar in pole position

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Formula Regional | Monaco 2021, Qualifiche: Maloney e Hadjar in pole position

Continua a seguirci