Formula Regional Middle East | R-ace GP annuncia la propria line up per il campionato 2023

Formula Regional
Tempo di lettura: 4 minuti
di Daniele Botticelli @DBDeiman
2 Gennaio 2023 - 12:29

La scuderia francese ha svelato i nomi dei piloti con i quali prenderà parte al campionato della Formula Regional Middle East. C’è anche Braschi.

Con l’arrivo del nuovo anno, R-ace GP ha annunciato i nomi dei piloti con i quali prenderà parte al prossimo campionato di Formula Regional Middle East Championship, al via la prossima settimana a Dubai.

La scuderia francese sarà protagonista nella serie con quattro vetture, annunciando anche la suddivisione dei piloti su di esse tra i cinque round della serie. Di queste quattro vetture due saranno riservate Levente Révész e Nikhil Bohra, che disputeranno l’intero campionato.

Levente Révész torna così nella Formula Regional del Medio Oriente dopo avervi disputato lo scorso campionato, corso sotto il nome di Formula Regional Asian Championship; a bordo di una monoposto della Evans GP, il pilota ungherese ha chiuso il campionato al 23° posto con soli due punti, ottenuti nel primo round ad Abu Dhabi. Successivamente Révész ha preso parte al campionato europeo di Formula Regional con la Van Amersfoort Racing, non riuscendo però a conquistare dei punti iridati e terminando il campionato al 28° posto.

Per Nikhil Bohra, invece, il campionato del Medio Oriente sarà l’occasione di vederlo al debutto in gara a livello di Formula Regional, dopo che il 2022 lo ha visto debuttare in monoposto a livello di Formula 4. Il pilota di Singapore, nato però negli Stati Uniti, ha iniziato la passata stagione nella Formula 4 UAE proprio con la R-ace GP, terminando il campionato al 20° posto con 17 punti totalizzati e ottenendo come miglior risultato un quinto posto proprio nell’ultima gara disputata ad Abu Dhabi.

Dopo questo impegno, Bohra ha preso parte sia al campionato italiano che all’ultima edizione del campionato ADAC di Formula 4, in entrambi i casi con la US Racing: nella serie nostrana Bohra ha chiuso al 13° posto con 35 punti e un quarto posto al Red Bull Ring come miglior risultato, mentre nei due round del campionato tedesco a cui ha preso parte è riuscito a totalizzare un totale di 10 punti anche grazie ad un settimo posto a Spa-Francorchamps.

Sul finale di 2022, Bohra ha svolto numerose sessioni di test con una vettura di Formula Regional della Trident, e con molta probabilità il suo 2023 proseguirà tra le fila del team italiano nel campionato europeo.

Le altre due vetture, invece, saranno divise da ben quattro piloti. Su una saliranno Francesco Braschi e Martinius Stenshorne, con l’italiano che parteciperà ai primi due appuntamenti per poi lasciare il volante al pilota norvegese, che parteciperà così agli ultimi tre round per non perdere lo status da Rookie in vista di un possibile esordio nel campionato di Formula Regional Europea nel corso del 2023.

Come per Révész, anche per Braschi si tratta della seconda partecipazione consecutiva a questo campionato, dopo aver preso parte all’edizione 2022 della Formula Regional Asian Championship, in cui ha disputato i primi tre round della serie proprio con la R-ace GP, riuscendo ad ottenere tre punti che gli hanno permesso di chiudere il campionato al 22° posto finale. Successivamente Braschi ha disputato l’intero campionato europeo di Formula Regional cambiando diverse scuderie, riuscendo ad ottenere un solo punto nel penultimo round a Barcellona e terminando la stagione al 26° posto.

Martinius Stenshorne, invece, debutterà nella Formula Regional Middle East dopo un buon 2021 che lo ha visto debuttare in monoposto a livello di Formula 4 con buoni risultati ottenuti sia nel campionato di F4 UAE che nella Formula 4 Italiana, chiudendo entrambi i campionati rispettivamente al decimo e al settimo posto.

L’ultima vettura che R-ace GP porterà in pista vedrà alternarsi Matias Zagazeta e Tim Tramnitz, con il peruviano che sarà in azione nei primi tre round del campionato prima di lasciare il sedile al pilota tedesco per gli ultimi due appuntamenti della serie. Entrambi sono stati protagonisti dell’ultima stagione della Formula Regional Europea, con Zagazeta che non è riuscito a far meglio del 32° posto finale, mentre Tramnitz si è messo piuttosto in mostra con il 15° posto finale con 36 punti all’attivo a confermarlo, riuscendo anche ad ottenere un quarto posto all’Hungaroring come miglior risultato stagionale.

Immagine: formularegionaleubyalpine.com

Lascia un commento