Formula E | Vandoorne vs Evans: le combinazioni per il Titolo 2022 a Seoul #2

Daniele Botticelli - 13 Agosto 2022 - 21:32

Tutte le combinazioni che permetterebbero ad entrambi i pretendenti al titolo di diventare il Campione del Mondo al termine della Season 8 di Formula E.


Le sorti del Campionato del Mondo della Season 8 di Formula E si decideranno all’ultima gara al termine del secondo ePrix di Seoul, dopo la vittoria di Mitch Evans nella prima delle due gare in Corea del Sud che ha permesso al pilota della Jaguar di ridurre il proprio svantaggio nei confronti di Stoffel Vandoorne a 21 punti, con il belga che nella gara del sabato ha chiuso al quinto posto.

Con ancora un massimo di 29 punti da assegnare, la situazione continua a sorridere particolarmente al pilota della Mercedes, attualmente in testa al campionato con 195 punti contro i 174 di Evans, al quale basterà principalmente vincere la gara o classificarsi davanti al neozelandese, a prescindere dalla posizione finale, eliminando qualsiasi tipo di calcolo che con molta probabilità in molti faranno durante la gara.

Vandoorne, però, può laurearsi Campione del Mondo anche nel caso in cui dovesse terminare la gara alle spalle di Evans anche in caso di en plein da parte di quest’ultimo, dato che conquistando tutti i 29 punti rimanenti (ottenibili con pole position, vittoria e giro più veloce della gara) Evans arriverebbe ad un massimo finale di 203 punti, punteggio che Vandoorne può raggiungere in caso di arrivo al sesto posto senza realizzare né la pole position né il giro più veloce della gara, che insieme possono fornire un ulteriore bottino di 4 punti aggiuntivi, di cui 3 per la pole position e uno per il giro più veloce della gara. Di seguito, ecco una tabella riassuntiva che indica l’eventuale punteggio finale di entrambi e il massimo dei punti con cui possono concludere il campionato:

Pos. d’arrivoStoffel Vandoorne, 195 puntiMitch Evans, 174 punti
220199
213192
210189
207186
205184
203182
201180
199178
197176
10°196175
Punteggio massimo raggiungibile224203

A Vandoorne basterebbe un quinto posto (anche senza pole position e giro più veloce della gara) per laurearsi Campione del mondo senza preoccuparsi del risultato del suo diretto avversario, che per vincere a sua volta il titolo in questa Season 8 è obbligato a bissare il successo di oggi e sperare che il belga non faccia meglio del nono posto senza ottenere la pole position, arrivando così ad un massimo di 198 punti e con Evans che in caso di vittoria vincerebbe il titolo per almeno un punto.

Evans ha a suo favore anche la possibilità di vincere il titolo in caso di arrivo a pari punti per aver vinto più gare durante il campionato grazie alle 4 vittorie contro l’unico successo di Vandoorne arrivato a Monaco. Quindi, questo vantaggio permetterebbe al pilota della Jaguar di vincere il titolo anche in caso di vittoria senza pole position e giro più veloce con Vandoorne che chiude all’ottavo posto, anche lui senza ottenere nessuno di quei quattro punti aggiuntivi spiegati in precedenza. Oppure, Evans diventerebbe Campione anche nel caso in cui terminasse la gara al secondo posto ottenendo in più solamente la pole position e Vandoorne chiude il round senza punti conquistati, venendo così agganciato a quota 195 punti con il neozelandese che avrebbe la meglio per via del maggior numero di vittorie ottenute in questo campionato.

La matematica vede Vandoorne favorito per la conquista del Mondiale della Season 8, ma la Formula E sa sempre essere imprevedibile durante gli ePrix, in particolar modo con l’eventualità della pioggia sempre pronta a mischiare le carte in tavola proprio come avvenuto oggi, con Evans che ne ha approfittato nel migliore dei modi. Una cosa è certa, lo spettacolo in pista non mancherà. Vinca il migliore!

Immagine: Twitter / Jaguar TCS Racing