Formula E | Svolta la prima simulazione del nuovo format di qualifiche

Al termine della prima giornata dei test pre-stagionali, i piloti di Formula E si sono cimentati con il nuovo meccanismo delle qualifiche a scontri diretti. Di Grassi e Mortara i più rapidi nella fase a gruppi, miglior tempo per Evans negli 1vs1.

La più grande novità della Season 8 di Formula E è rappresentata dal nuovo format di qualifiche ad eliminazione diretta, in sostituzione della formula precedente che vedeva i piloti racchiusi in quattro gruppi in base alla classifica del campionato, al termine della quale i migliori sei ottenevano l’accesso alla Superpole a tentativo unico per la conquista della pole position; formula molto discussa nelle ultime stagioni perché il progressivo miglioramento delle condizioni della pista andava sempre in favore di coloro presenti negli ultimi gruppi, piloti che tendenzialmente occupavano il fondo della classifica e che in questo modo avevano il vantaggio di qualificarsi nelle posizioni di vertice, andando a scombussolare i risultati finali e anche gli equilibri del campionato.

Questo nuovo format di qualifiche è stato testato oggi a Valencia al termine della prima giornata di test pre-stagionali. I piloti sono stati divisi regolarmente in due gruppi da 11 piloti ciascuno, con le squadre che hanno avuto un pilota nel Gruppo A e un altro nel Gruppo B, per poi venire accoppiati nelle sfide in 1vs1 in base al risultato ottenuto: ciò è stato fatto senza sperimentare appieno la fase ad eliminazione diretta (che durante il campionato sarà riservata solamente ai primi quattro classificati dei due gruppi), in modo da far prendere pratica a tutti i piloti con il meccanismo degli scontri diretti, senza dare molto peso ai tempi realizzati in questa simulazione.

Di conseguenza, il primo classificato del Gruppo A si è poi misurato con il più veloce del Gruppo B, con gli altri accoppiamenti stabiliti con lo stesso criterio e svolti in ordine inverso, con i due che hanno chiuso la fase a gruppi in 11° posizione ad aprire le danze per la fase finale.

I risultati della fase a gruppi di questa simulazione hanno dato vita a degli accoppiamenti molto interessanti. I protagonisti del primo 1vs1 sono stati i due debuttanti Dan Ticktum e Antonio Giovinazzi, con l’inglese ad avere avuto la meglio.

Successivamente gli altri accoppiamenti hanno visto molte sfide in famiglia: Nyck De Vries vs. Stoffel Vandoorne in casa Mercedes, Jake Dennis vs. Oliver Askew in Andretti e André Lotterer vs. Pascal Wehrlein per quanto riguarda la Porsche. Un altro confronto molto interessante si è visto tra due ex campioni della serie con Sébastien Buemi a sfidare Antonio Félix Da Costa, dopo aver chiuso la fase a gruppi in quinta posizione.

I più veloci nei due gruppi sono stati i due piloti della Venturi Lucas Di Grassi ed Edoardo Mortara, protagonisti poi nell’ultimo confronto diretto che ha visto lo svizzero prevalere per soli 24 millesimi. Nei confronti diretti il più veloce è stato Mitch Evans in 1:26.426, più veloce di ben mezzo secondo rispetto al miglior riferimento nei test, tempo col quale ha avuto la meglio del suo compagno di squadra in Jaguar Sam Bird.

La Formula E tornerà in azione domani, sempre a Valencia, con la seconda giornata delle tre giornate di test pre-stagionali, che si concluderanno poi giovedì 2 dicembre.

Immagine: Twitter / Jaguar TCS Racing

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS