Formula E | Seoul ePrix 2022 – Anteprima

Daniele Botticelli - 11 Agosto 2022 - 14:00

La Season 8 di Formula E è arrivata al double header finale nella capitale della Corea del Sud, dove verranno decisi sia il mondiale piloti che quello costruttori.


Finalmente ci siamo! La Season 8 di Formula E è arrivata all’atto finale con il double header dell’ePrix di Seoul, con la capitale della Corea del Sud che per la prima volta ospiterà la serie Full Electric come teatro del 15° e 16° round del campionato nel weekend del 13-14 agosto, arrivando così a decretare i campioni della Season 8 sia per il campionato piloti che per quello costruttori.

La Formula E arriva a Seoul a due settimane dal doppio appuntamento dell’ePrix di Londra, dove Stoffel Vandoorne ha incrementato notevolmente il proprio vantaggio in campionato portandosi a 36 punti di vantaggio su Mitch Evans e 41 su Edoardo Mortara, costruendosi la possibilità di vincere il titolo già in occasione della prima delle due gare in programma questo weekend.

Vandoorne ha introdotto così il proprio weekend: “Sembra che ci aspetta un weekend difficile a Seoul, in parte a causa del tempo, ma anche perché si tratta di una pista nuova per tutti, quindi ci sono alcuni fattori di grande imprevedibilità. Per me, però, è solo una gara come le altre. Certo, è l’ultimo weekend di gara della stagione, quindi forse è un po’ più importante per le sorti del campionato, ma questo non cambia la mia mentalità o il mio approccio; non voglio cambiare quello che faccio dall’inizio dell’anno. Penso che rappresenti anche un’opportunità per noi: è una pista nuova con nuove condizioni, e come squadra ci stiamo preparando abbastanza bene per questo tipo di eventi. Speriamo di poter sfruttare questa capacità anche questa volta”.

Oltre al titolo piloti, a Seoul si assegnerà anche il titolo costruttori, con la Mercedes che può bissare il titolo ottenuto l’anno scorso chiudendo al meglio la propria esperienza nella serie, prima di lasciare tutto nelle mani della McLaren: il team tedesco comanda il campionato con 291 punti, seguiti da Venturi a quota 255, DS Techeetah a 244 e dalla Jaguar, il tutto con ancora 94 punti disponibili per il campionato. Esattamente come per Vandoorne, la Mercedes può chiudere i giochi per il titolo in occasione della gara di sabato in caso riuscisse a terminarla con oltre 47 punti di vantaggio.

Ian James, Team Principal di Mercedes-EQ, presenta così il weekend: “Questo fine settimana scenderemo in pista per l’ultima volta come Mercedes-EQ Formula E Team dato che, dopo tre stagioni incredibili in Formula E, Mercedes-EQ lascerà la serie. Tuttavia, prima di salutarci, c’è un compito emozionante e importante: vogliamo concludere la stagione e questo viaggio al meglio e ci siamo messi in una posizione eccellente per farlo. Negli ultimi anni abbiamo costruito una squadra in grado di ottenere i migliori risultati, e finora in questa stagione la squadra si è dimostrata degna. Detto questo, ci avviciniamo a questo weekend di gara come per ogni altro weekend di gara, con una buona dose di umiltà e determinazione. La concorrenza è stata più forte che mai in questa stagione e sono giustamente alla ricerca del risultato finale”.

Il double header di Londra ha visto Jake Dennis e Lucas Di Grassi spartirsi le due vittorie, con il pilota inglese autore delle pole position di entrambe le gare vincendo la gara del sabato, per poi chiudere al secondo posto la gara della domenica alle spalle del pilota brasiliano, bravo nella gestione degli Attack Mode durante la gara per issarsi al comando andando così a conquistare la sua prima vittoria stagionale.

Oltre ai due vincitori, tra i protagonisti del weekend londinese troviamo proprio i due piloti della Mercedes, entrambi capaci di ottenere un podio: Vandoorne ha chiuso al secondo posto alle spalle di Dennis disputando una gara tranquilla senza prendersi rischi, mentre Nyck De Vries ha chiuso la gara della domenica al terzo posto dopo aver perso il podio nella gara del sabato per via di una penalità ricevuta per essersi mosso in fase di frenata nel duello finale con Nick Cassidy, con quest’ultimo che ha così ereditato il terzo posto finale nel primo ePrix di Londra. Gli ultimi giri del secondo ePrix di Londra hanno visto il ritiro di Mitch Evans per un problema tecnico accusato sulla sua Jaguar mentre occupava la quarta posizione proprio davanti a Vandoorne, dovendo così lasciare dei punti importantissimi nella sua rincorsa al titolo. Subito dopo il K.O. del neozelandese, dal box Mercedes hanno chiesto a De Vries di cedere la propria posizione a Vandoorne per consentirgli di ottenere dei punti in più in campionato che sicuramente si sarebbero rivelati utili nella lotta al titolo. De Vries ha rifiutato di cedere la propria posizione, dicendo di voler aiutare Vandoorne a vincere il titolo se gli sarà possibile ma non sacrificando la possibilità di ottenere un podio, considerando anche l’ampio vantaggio che il belga ha in campionato.

Il double header dell’ePrix di Seoul sarà una tappa importante nella storia della Formula E per due motivi particolari. In primis, la gara del 14 agosto sarà il 100° ePrix nella storia della serie dal 2014 ad oggi. Tra i 22 piloti che scenderanno in pista, Lucas Di Grassi sarà l’unico ad aver preso parte a tutte le gare disputate in queste prime otto stagioni della storia del campionato, dato che Sam Bird salterà gli ePrix di Seoul per via di un infortunio rimediato nell’ultima gara di Londra e sarà sostituito da Norman Nato sulla Jaguar #10, saltando così il proprio primo ePrix dopo ben 98 partenze consecutive. Inoltre, il double header dell’ePrix di Seoul vedrà la fine dell’era delle monoposto Spark SRT 05e Gen2, che dalla prossima stagione verranno rimpiazzate dalla nuovissima vettura Gen3, già portata in pista da alcuni team per dei primi shakedown privati.

Formula E
Il Jamsil Olympic Stadium di Seoul adibito ad hoc per gli ePrix di Seoul.

Gli ePrix di Seoul si disputeranno su un tracciato situato nei pressi del Parco Olimpico della città, realizzato in occasione delle Olimpiadi estive del 1988. Parte della pista è stata realizzata all’interno del Jamsil Olympic Stadium, che i piloti attraverseranno dalla curva 7 alla curva 14 in una serie di curve in appoggio verso destra, prima della chicane composta dalle curve 13-14 che li riporterà verso l’uscita dallo stadio. Oltre alla zona dello stadio il tracciato presenta anche diversi rettilinei e punti molto veloci, tra cui le curve 17 e 18 che immettono nella parte finale del circuito composta da due rettilinei che portano infine alla 22° e ultima curva del tracciato, una curva lenta a destra che immette poi sul rettilineo principale.

L’intero weekend, però, è minacciato dalla pioggia prevista sia per il sabato che per la domenica, con la capitale della Corea del Sud colpita dal maltempo già da diversi giorni con una violenta alluvione verificatasi nella giornata di lunedì che ha messo in ginocchio la città provocando anche diverse morti e mettendo anche in dubbio la disputa dell’evento prima del miglioramento delle condizioni meteo avvenuto tra mercoledì e giovedì.

Come per oggi appuntamento della Season 8, gli ePrix di Seoul saranno visibili in TV sia sulle reti che Sky che su Mediaset, che per l’occasione tornerà a trasmettere le gare su Italia 1 oltre che sul proprio sito sportmediaset.it, dove verranno trasmesse anche le altre sessioni del weekend come da abitudine, mentre la TV pay-per-view trasmetterà le qualifiche su Sky Sport Action e le due gare su Sky Sport 1. Le prove libere, come sempre, saranno visibili sul canale YouTube ufficiale della Formula E.

2022 Seoul ePrix – Seoul’s Olympic Park
Round 15 & 16
13-14 agosto 2022

Formula E

INFO CIRCUITO

  • Lunghezza circuito: 2,618 km
  • Curve: 22
  • Tempo di gara: 45 minuti +1 giro
  • Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara: nuovo layout
Giro prova: nuovo layout
Vittorie pilota: –
Vittorie team: –
Pole pilota: –
Pole team: –
Podi pilota: –
Podi team: –

PROGRAMMA

Sabato 13 agosto

  • h. 1:00 (h. 8:00 locali) – FP1 – YouTube
  • h. 2:50 (h. 9:50 locali) – FP2 – YouTube
  • h. 4:40 (h. 11:40 locali) – Qualifiche – Sky Sport Action, sportmediaset.it
  • h. 9:00 (h. 16:00 locali) – ePrix di Seoul #1 – Italia 1, Sky Sport 1

Domenica 14 agosto

  • h. 2:30 (h. 9:30 locali) – FP3 – YouTube
  • h. 4:40 (h. 11:40 locali) – Qualifiche – Sky Sport Action, sportmediaset.it
  • h. 9:00 (h. 16:00 locali) – ePrix di Seoul #2 – Italia 1, Sky Sport 1

Immagini: fiaformulae.com, Twitter / Jaguar TCS Racing