Formula E | Seoul ePrix #2 2022: Mortara vince la gara, Vandoorne è Campione del Mondo!

Daniele Botticelli - 14 Agosto 2022 - 10:56

Il pilota belga chiude al secondo posto alle spalle dell’italosvizzero per vincere il titolo della Season 8 di Formula E. Evans rimonta fino al settimo posto ma non basta. Dennis completa il podio, Mercedes bi-campione tra i costruttori.


Stoffel Vandoorne ce l’ha fatta! Il pilota belga è il nuovo Campione del Mondo di Formula E, terminando l’ultima gara della Season 8 a Seoul in seconda posizione alle spalle di Edoardo Mortara, vincitore della 100° gara nella storia del campionato Full Electric e per la quarta volta in questa stagione.

Vandoorne ha disputato una gara molto tranquilla, evitando ogni tipo di rischio lungo i 34 giri percorsi nella gara odierna e approfittando anche di qualche episodio successo nelle sue circostanze per salire fino al secondo posto, ereditato post gara grazie ad una penalità di 5 secondi inflitta a Jake Dennis per via di un contatto con Antonio Félix Da Costa in curva 22 a 13 minuti dal termine, quando il portoghese ha cercato il sorpasso per la seconda posizione forte anche dell’Attack Mode, ma arrivando a percorrere la curva i due sono venuti a contatto con Da Costa ad avere la peggio finendo contro le barriere. Vandoorne ha approfittato di questa situazione per salire in terza posizione in pista proprio alle spalle di Dennis, ereditando poi la seconda posizione dopo la bandiera a scacchi con l’inglese che per via di questa penalità è retrocesso al terzo posto finale.

Tutto ciò non ha riguardato Mortara, autore di una gara di vertice dopo esser passato al comando nei primi giri grazie ad un sorpasso molto deciso su Da Costa per poi prendere subito il largo. Dopo un lungo periodo di Safety Car provocato dal ritiro di Maximilian Günther, Mortara non ha avuto problemi a riprendere il largo andando poi a tagliare il traguardo con quasi quattro secondi di vantaggio, chiudendo nel migliore dei modi la propria Season 8 consolidando il terzo posto in campionato.

Formula E
Edoardo Mortara (CHE), ROKiT Venturi Racing, Silver Arrow 02

Tornando sulla lotta per il campionato piloti, a Mitch Evans non basta il settimo posto finale: dopo una brutta qualifica il neozelandese è riuscito subito a recuperare diverse posizioni non riuscendo però a spingersi oltre questo risultato in una gara in cui entrava con 21 punti di distacco sui 26 rimasti a disposizione dopo le qualifiche e che avrebbe dovuto vincere per mantenere vive le proprie chance iridate contro Vandoorne, al quale Evans ha fatto i complimenti durante il giro d’onore finale.

La Season 8 si è conclusa quindi con Stoffel Vandoorne Campione del Mondo con 213 punti contro i 180 di Evans e i 169 di Mortara, mentre il Campionato Costruttori ha visto la Mercedes bissare il titolo conquistato la passata stagione con 319 punti contro i 295 della Venturi con entrambi i team che oggi hanno preso punti solamente con una vettura, dato che Lucas Di Grassi ha chiuso 11° dopo un problema ad una gomma avuta a metà gara e Nyck De Vries ritirato dopo un contatto con Pascal Wehrlein al settimo giro.

La gara di oggi ha visto Robin Frijns tornare nelle posizioni di vertice, capace di chiudere quarto davanti ad Oliver Askew, autore a sua volta di un’ottima gara che lo ha visto tagliare il traguardo in quinta posizione. Sesto posto per Jean-Éric Vergne davanti alla coppia di piloti neozelandesi Evans e Nick Cassidy, ottavo e autore del giro più veloce della gara.

A completare la zona punti troviamo Sébastien Buemi e Antonio Félix Da Costa, capace di rimontare fino al 10° posto dopo il contatto avuto con Dennis, riuscendo almeno ad entrare in Top10 in una gara che iniziava con altri auspici dopo la pole position conquistata in mattinata.

Sergio Sette Camara chude 13° dopo aver ricevuto una penalità di 5 secondi per aver più volte cambiato traiettoria in un duello con Norman Nato (14° al traguardo) in curva 1, in una gara che il brasiliano ha disputato interamente con l’ala anteriore danneggiata per via di un incidente multiplo al primo giro che ha coinvolto molte vetture, tra cui André Lotterer ed Oliver Rowland costretti subito al ritiro. Sacha Fenestraz chiude la sua gara d’esordio in Formula E al 16° posto mentre anche Dan Ticktum è stato costretto al ritiro per aver toccato un muro al secondo giro mentre era in sesta posizione e nel gruppo di testa.

Classifica ePrix di Seoul #2:

Formula E

Immagini: Formula E Media