Formula E | Rome ePrix 2021: Riscatto per Vandoorne, sua gara-2!

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Vandoorne vince la seconda gara del weekend davanti a Sims. Wehrlein sul podio dopo la squalifica di Nato. Disastro per Audi e Bird

Stoffel Vandoorne riscatta alla grande la delusione provata dopo l’incidente nella gara di ieri andando a vincere il secondo ePrix di Roma, conquistando la sua seconda vittoria in carriera in Formula E.

Il pilota belga ha meritato il successo prendendo il comando della gara in occasione del primo utilizzo dell’Attack Mode scappando al comando non mollando la testa fino alla bandiera a scacchi, gestendo molto bene la ripartenza all’ultimo giro dopo l’intervento della Safety Car per via dell’incidente di René Rast in curva 2.

La Safety Car ha dato la possibilità ad Alexander Sims di ricongiungersi con Vandoorne non riuscendo però a impensierirlo dovendosi così accontentare del secondo posto sul traguardo, che gli vale il primo podio stagionale e il primo da pilota della Mahindra. Sul podio insieme a loro è salito Pascal Wehrlein, che ha ereditato la terza posizione dopo la squalifica di Norman Nato, terzo al traguardo ma escluso per Energy overuse, ovvero essere andato oltre il limite di energia residua a fine gara; ciò gli costa il primo podio in carriera in Formula E dopo un’ottima gara che lo ha visto anche al comando nei primi giri.

La squalifica di Nato promuove il suo compagno di squadra alla Venturi Edoardo Mortara in quarta posizione davanti a Maximilian Günther al termine di una spettacolare bagarre tra i due con tanto di contatto all’ultimo giro in curva 7 senza conseguenze. Alle loro spalle, invece, è andata diversamente con Nyck De Vries che ha sbagliato la frenata coinvolgendo nell’incidente Sam Bird e Oliver Rowland, con quest’ultimo che è riuscito a tornare in gara chiudendo in sedicesima posizione.

Sesto posto per Mitch Evans davanti ad Antonio Félix Da Costa, autori anche oggi di una gara di rimonta che li ha visti ottenere punti pesanti in ottica campionato. Sebastien Buemi chiude in ottava posizione davanti a Tom Blomqvist e Nico Müller, che completano a loro volta la zona punti anche grazie ai 30 secondi di penalità inflitti ad Alex Lynn e Robin Frijns per non aver usato tutti gli Attack Mode a disposizione.

Gara da dimenticare per il polemen Nick Cassidy, subito in testacoda al via dietro la Safety Car una volta che la vettura di sicurezza è rientrata ai box. Una volta rientrato in gruppo, il neozelandese ha cercato di rimontare prima che un contatto con Rowland non lo ha spedito dritto contro le barriere in curva 16, subito dopo l’Obelisco Marconi. Anche Lucas Di Grassi ha concluso la gara anzitempo, finito a muro sul rettilineo di partenza dopo un contatto con Buemi, con il brasiliano che in questo modo lascia Roma con un doppio 0 molto pesante senza grosse colpe.

Dopo quattro round la classifica del campionato vede ancora Bird in testa con 43 punti, con il suo compagno di squadra Evans che sale in seconda posizione a quota 39 scavalcando Frijns, ora terzo con 34 punti. Con la vittoria di oggi Vandoorne sale in quarta posizione a quota 33 davanti a De Vries e Wehrlein, appaiati a quota 32.

Immagini: Formula E Media Area

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci