Formula E | Roma ePrix 2022 – Anteprima

Dopo due mesi di pausa, la Formula E torna in azione con il double header nella Capitale, che apre le porte alla campagna europea della Season 8.


Ci siamo, il doppio appuntamento dell’ePrix di Roma è finalmente arrivato! Dopo una lunga pausa, la Formula E torna in azione per il quarto e quinto round della propria Season 8, che con l’arrivo in Europa entra nel vivo. Il Circuito Cittadino dell’Eur è pronto ad accogliere il Circus della Formula E per il quarto anno dalla sua prima edizione avvenuta ormai nel 2018, con l’unica eccezione data dalla cancellazione dell’evento nel 2020 a causa dello scoppio della pandemia di Covid-19.

Nel 2021 la Formula E è tornata nella Capitale con un layout del circuito modificato e con due gare invece che della gara unica al sabato disputatasi nelle precedenti due edizioni, con Jean-Éric Vergne e Stoffel Vandoorne emersi vincitori nei due ePrix, caratterizzati da molteplici colpi di scena e dal maltempo.

Le prime due edizioni dell’ePrix di Roma ha visto i due attuali piloti della Jaguar spartirsi le due vittorie, con Sam Bird che nel 2018 ottenne la vittoria dell’ePrix anche grazie ad un errore di Felix Rosenqvist, costretto al ritiro dopo aver toccato un muro e danneggiando la sospensione posteriore destra della sua Mahindra, alzando bandiera bianca non solo per la vittoria della gara ma anche per le sue ambizioni iridate. L’edizione del 2019, la prima con le monoposto Gen2, ha visto il trionfo di Mitch Evans al termine di una serratissima bagarre con André Lotterer durata per tutta la gara, con il pilota neozelandese che conquistò così la prima vittoria in Formula E per sé e per la Jaguar.

Come detto in precedenza, la Formula E torna in azione dopo una pausa durata oltre due mesi, quando a Città del Messico la Porsche dominò letteralmente la scena conquistando la loro prima vittoria nella serie con Pascal Wehrlein, anche lui al primo successo della sua carriera in Formula E, davanti ad André Lotterer per un’incredibile doppietta. Questo risultato ha lanciato la casa tedesca e i suoi alfieri nella lotta per entrambi i titoli, con l’equilibrio a regnare sovrano sia nel campionato piloti che nel campionato costruttori, come ormai da tradizione della categoria.

Edoardo Mortara arriva a Roma da leader del campionato con 43 punti, forte del successo nel secondo ePrix di Diriyah, precedendo il Campione del Mondo in carica Nyck De Vries, secondo a quota 38 e vincitore del round di apertura della Season 8 in Arabia Saudita. Alle spalle del pilota Mercedes troviamo proprio la coppia piloti Porsche, con Wehrlein e Lotterer appaiati a 30 punti seguiti da Stoffel Vandoorne a quota 28 e da Jean-Éric Vergne, che con il terzo posto di Città del Messico alle spalle delle due Porsche si è portato a 27 punti.

Il campionato costruttori, invece, vede i motorizzati Mercedes comandare la classifica, con la Venturi in testa con 68 punti davanti al team ufficiale Mercedes, che segue a due punti di distacco. Dopo il trionfale ePrix di Città del Messico, la Porsche si è issata in terza posizione a quota 60 punti mentre gli altri team sono più staccati, con la DS Teechetah in quarta posizione a 39 punti davanti ad Envision Racing e Andretti, in quinta e sesta posizione rispettivamente con 31 e 28 punti.

Uno dei più più attesi nella due giorni romana sarà sicuramente Antonio Giovinazzi, che a Roma vivrà per la prima volta la sua gara di casa da pilota di Formula E. Il pilota della Dragon/Penske Autosport ha vissuto un inizio di stagione molto complicato, in cui deve ancora calarsi appieno nella conoscenza di questa monoposto che, come affermato anche da lui stesso, è completamente diversa ad una vettura di Formula 1 che ha guidato negli scorsi anni. Dopo esser rimasto a secco di punti nei primi tre ePrix stagionali, Giovinazzi sarà sicuramente determinato a dare una svolta alla sua stagione così come il suo team, che naviga all’ultimo posto della classifica costruttori ancora senza nessun punto sia da parte di Antonio che da parte di Sergio Sette Camara.

Il double header dell’ePrix di Roma si disputerà sullo stesso layout introdotto l’anno scorso, uno dei più lunghi del campionato con i suoi 3,385 km, che ha sostituito il primo layout lungo 2,860 km usato nelle prime due edizioni. L’unica novità rispetto all’anno scorso riguardante questo layout riguarda la griglia di partenza, spostata quest’anno su Via delle Tre Fontane nel rettilineo che va da curva 3 a curva 4 invece che su Via Romolo Murri, dove l’anno scorso ci sono stati diversi incidenti anche per via dei numerosi avvallamenti presenti in quel tratto di strada; in questo modo si potranno vedere delle partenze da fermo, a differenza di quanto accaduto l’anno scorso quando entrambi gli ePrix sono iniziati dietro la Safety Car invece che sulla vecchia griglia di partenza proprio per motivi di sicurezza.

La salita di Via Romulo Murri porta poi ad una serie di curve a 90°, dalla curva 7 alla curva 11, che si affacciano sul Colosseo Quadrato prima del rettilineo di Viale della Civiltà del Lavoro, che vede anche la chicane delle curve 12 e 13 al suo interno. Dopo curva 14 si ritorna su Via Cristoforo Colombo per arrivare all’Obelisco Marconi, al quale i piloti gireranno intorno nel lungo tornante a sinistra di curva 15, uno dei maggiori punti di sorpasso e dove all’esterno c’è la zona dell’Attack Mode, confermata lì dalla scorsa stagione in un punto molto largo rispetto alla traiettoria ideale. Superato l’Obelisco Marconi, un’altra serie di curve a 90° si affaccia su Piazzale delle Nazioni Unite per poi arrivare fino al traguardo della gara posto su Via dell’Industria, da dove inizia il giro lanciato del circuito con una discesa che comprende curva 1 e curva 2, entrambe affrontate in pieno.

Come per oggi appuntamento della Season 8, gli ePrix di Roma saranno visibili in TV sia sulle reti che Sky che su Mediaset, che per l’occasione trasmetterà le due gare su Italia 1 invece che su Canale 20, garantendo la trasmissione delle altre sessioni sul proprio sito internet, mentre la TV pay-per-view metterà a disposizione per le due gare Sky Sport 1 insieme a Sky Sport Action, canale dove verranno trasmesse anche le qualifiche. Le sessioni di prove libere, come sempre, saranno visibili sul canale YouTube ufficiale della Formula E.

2022 Roma ePrix – Circuito Cittadino dell’Eur
Round 4-5/16
9-10 aprile 2022

Formula E

INFO CIRCUITO

  • Lunghezza del circuito: 3,385 km
  • Tempo di gara: 45 minuti + 1 giro
  • Numero di curve: 19
  • Senso di marcia: antiorario

RECORD

Giro gara: 1:40.771 – Nyck De Vries – Mercedes EQ Formula E Team – 2021 (solo layout attuale)
Giro prova: 1:38.484 – Stoffel Vandoorne – Mercedes EQ Formula E Team – 2021 (solo layout attuale)
Vittorie pilota: 1 – Sam Bird, Mitch Evans, Jean-Éric Vergne, Stoffel Vandoorne
Vittorie team: 1 – Envision Racing (come DS Virgin), Jaguar, DS Techeetah, Mercedes EQ Formula E Team
Pole pilota: 1 – Felix Rosenqvist, André Lotterer, Stoffel Vandoorne, Nick Cassidy
Pole team: 1 – Mahindra Racing, DS Techeetah, Mercedes EQ Formula E Team, Envision Racing
Podi pilota: 2 – Sam Bird, André Lotterer, Mitch Evans, Stoffel Vandoorne
Podi team: 3 – Jaguar Racing, DS Techeetah

PROGRAMMA

Sabato 9 aprile 2022

  • h. 7:15 – FP1 – YouTube
  • h. 9:00 – FP2 – YouTube
  • h. 10:40 – Qualifiche – Sky Sport Action, Sportmediaset.it
  • h. 15:00 – Roma ePrix 2022 – Sky Sport 1, Sky Sport Action, Canale 20

Domenica 10 aprile 2022

  • h. 8:30 – FP3 – YouTube
  • h. 10:40 – Qualifiche – Sky Sport Action, Sportmediaset.it
  • h. 15:00 – Roma ePrix 2022 – Sky Sport 1, Sky Sport Action, Italia 1, Canale 20

Immagini: Formula E Media

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS