Formula E | New York ePrix 2021, Gara 1, Vergne: “Ero molto veloce e forse meritavo la vittoria”

CONDIVIDI

Seguono le dichiarazioni di Jean-Éric Vergne, secondo classificato nel primo ePrix di New York 2021

Il primo ePrix di New York 2021 di Formula E si è chiuso in maniera dolceamara per Jean-Éric Vergne, secondo al traguardo dopo aver assaporato l’opportunità di vincere la gara.

Partito dalla seconda posizione, al via Vergne ha un buono scatto che gli consente di mantenere la seconda posizione anche grazie all’errore di Alex Lynn alla frenata della prima curva, con l’inglese che era riuscito a passarlo dopo lo scatto da fermo prima che il bloccaggio alla prima curva lo ha costretto ad andare largo.

Vergne mantiene saldamente il contatto con il leader della gara Nick Cassidy, andando per la prima volta in Attack Mode a 37 minuti dal termine, seguito da Sébastien Buemi, cercando di fare un undercut nei confronti del neozelandese che però non riesce, visto che il pilota della Envision Virgin Racing attiva il suo primo Attack Mode al giro seguente riuscendo a rimanere in testa.

A 28 minuti dal termine Vergne attiva l’Attack Mode per la seconda volta, ma il regime di Full Course Yellow esposto per il ritiro di Mitch Evans gli ha vanificato la possibilità di usarlo interamente in condizioni di bandiera verde.

Alla ripartenza Vergne mantiene il contatto con Cassidy, aumentando la pressione nei suoi confronti a meno di dieci minuti dal termine fino ad arrivare al tentativo di sorpasso al tornantino di curva 10: Vergne attacca Cassidy all’interno, allarga la traiettoria e i due si toccano leggermente, lasciando però lo spazio all’interno della curva affinché Maximilian Günther possa infilarsi per superare entrambi, portandosi in un colpo solo dal terzo al primo posto.

Vergne è rimasto secondo, dovendosi poi difendere dalla pressione di Lucas Di Grassi in uscita di curva, con il brasiliano che ha approfittato a sua volta del tentativo di sorpasso di Vergne su Cassidy per portarsi in terza posizione proprio davanti al neozelandese.

Vergne taglia così il traguardo in seconda posizione, tornando sul podio dopo la vittoria conquistata a Roma. Con questo risultato il pilota francese si porta in terza posizione nella classifica del Mondiale, a soli quattro punti di ritardo dalla coppia di testa composta da Edoardo Mortara e Robin Frijns.

Vergne ha commentato così la sua gara: “É stata una gara molto bella, ho provato a sorpassare Cassidy ma lui ha curvato su di me, ci siamo toccati e non sono riuscito a far girare la macchina. Ero molto veloce e forse meritavo la vittoria oggi e in un certo senso è un peccato, ma ho preso dei punti importanti per la squadra. Dobbiamo tenere a mente che l’obiettivo più grande è il campionato, quindi prenderemo questi punti e li conteremo a fine stagione”.

Fonte: Formula E Media

Immagine: Twitter / DS TECHEETAH

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI