Formula E | New York ePrix 2021, Gara 1: Robin Frijns davanti a tutti nelle FP1

CONDIVIDI

Miglior tempo per l’olandese davanti a Turvey e Günther. Bird a muro.

Dopo l’assenza nel 2020, la Formula E è tornata in azione a New York per un double header valevole per il 10° e 11° round della Season 7.

Sulle strade del circuito di Brooklyn, Robin Frijns è stato il più veloce al termine delle FP1, disputate su un tracciato umido per via della pioggia caduta nella notte sulla Grande Mela, con il sole che ha fatto capolino dopo un terzo di sessione asciugando la pista, migliorandola a sua volta. Il pilota della Envision Virgin Racing ha ottenuto il miglior tempo in 1:10.282, abbattendo subito il record della pista di Daniel Abt del 2019, facendo meglio di oltre un secondo.

L’olandese, ultimo vincitore a New York nel 2019, ha approfittato alla grande dell’evoluzione della pista prima che la sessione venisse interrotta, per poi non essere più ripresa, grazie all’incidente di Sam Bird all’ultima curva. Il pilota della Jaguar ha toccato il muro interno nella lunga curva veloce a sinistra, andando a danneggiare la sospensione anteriore sinistra e perdendo così il controllo della sua vettura, impattando violentemente contro il muro esterno riportando numerosi danni. L’inglese è uscito dalla vettura con le sue gambe, ma con molta probabilità sarà costretto a saltare la FP2 per le riparazioni sulla sua monoposto.

L’interruzione data dall’incidente di Bird ha impedito ai piloti di cercare di migliorare la propria prestazione sul finale di turno con le simulazioni di qualifica, rimandate dunque alle FP2.

Alle spalle di Frijns troviamo Oliver Turvey, secondo a soli 95 millesimi e autore di quel tempo a pochi secondi dall’esposizione della bandiera rossa. Scorrendo la classifica i distacchi sono molto più elevati, con Maximilian Günther al terzo posto con oltre quattro decimi di ritardo davanti a Lucas Di Grassi, rinato dopo la vittoria nella Gara1 Puebla e in quarta posizione ad oltre sei decimi dalla vetta.

Pascal Wehrlein e Joel Eriksson hanno realizzato lo stesso tempo, a sette millesimi da Di Grassi e rispettivamente in quinta e sesta posizione, con lo svedese della Dragon molto convincente nonostante sia al suo terzo round in carriera in Formula E.

Stoffel Vandoorne porta la Mercedes al settimo posto, ad oltre sette decimi di distacco dalla vetta, davanti a Mitch Evans e Sébastien Buemi, con Sergio Sette Camara a portare entrambe le Dragon in Top10 con il decimo tempo.

Appena fuori dalle Top10 le due DS Techeetah, con Antonio Félix Da Costa 11° davanti a Jean-Éric Vergne; il portoghese Campione in carica è stato protagonista di un testacoda al tornantino di curva 10 (dove ora è posto l’Attack Mode), tornando poi in pista con un donut.

Nyck De Vries ha chiuso al 14° posto alle spalle di Bird, mentre Oliver Rowland ed Edoardo Mortara, neo leader del Mondiale dopo la vittoria nella seconda gara di Puebla, sono più indietro, rispettivamente in 17° e 19° posizione. In fondo alla classifica c’è anche René Rast, solamente 23° davanti a Nick Cassidy, ultimo a due secondi dalla vetta occupata dal suo compagno di squadra Frijns. La Formula E tornerà in azione alle h. 16:15 con le FP2, anch’esse trasmesse live sul canale YouTube della serie.

Classifica delle FP1:

Formula E
Formula E

Immagini: Formula E & Twitter / Envision Virgin Racing

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI