Formula E | New York: a Sims l'ultima superpole, Buemi fuori dai giochi

FORMULA E
New York: a Sims l'ultima superpole, Buemi fuori dai giochi

L'elvetico è terzo e perde i tre punti necessari a tenere vive le speranze. Di Grassi e Vergne in sesta fila di 14 Luglio 2019, 19:13

L'ultimo attacco al tempo della season 5 della Formula E ha premiato Alexander Sims, che scatterà dalla prima casella nella seconda manche dell'ePrix di New York. Un risultato che condanna Sébastien Buemi, il quale necessitava del pieno di punti per sperare nella rimonta impossibile ma non è andato oltre il terzo posto dopo essere rientrato in Superpole per il rotto della cuffia.

1:09.617 il tempo da record del britannico della BMW, già autore del miglior tempo nella sessione a gruppi e che in questa stagione non era mai partito meglio di quarto. Per 95 millesimi il primo degli sconfitti della Superpole è Robin Frijns, che nel suo giro secco ha dato grande spettacolo "grattando" anche il muretto interno dell'ultimo curvone. È stato proprio l'olandese del team Virgin-Audi a chiudere la rincorsa al titolo di Buemi, prima di essere battuto a sua volta da Sims.

Buemi dividerà la seconda fila con l'altra Virgin, quella di Sam Bird, mentre Stoffel Vandoorne e Daniel Abt hanno completato la top 6. Il belga del team HWA è stato bravo a sfruttare il terzo gruppo di qualificazione, mentre l'Audi #66 è "mancata" proprio in Superpole dopo la buona prestazione ottenuta nella prima fase. In ottica classifica team, un buon risultato di Abt sarebbe stato molto importante ma Audi potrà comunque partire in posizione di lieve vantaggio poiché la seconda Techeetah, quella di André Lotterer, scatterà dalle retrovie.

Il tre volte vincitore di Le Mans ha infatti "toppato" il suo giro di qualifica, terminando solo 20° e confermando il suo scarso feeling con la pista di Brooklyn. Per Lotterer sarà un'altra gara di rimonta e in generale il team Techeetah-DS dovrà sperare in una lotta su pochi punti, per difendere il suo vantaggio di 24 lunghezze.

La sfida per il titolo piloti, ora ridotta a tre combattenti, si snoderà tra la quarta e la sesta fila. Ottava piazza per la Jaguar di Mitch Evans, alle spalle di un deludente Oliver Rowland, mentre Lucas di Grassi e Jean-Éric Vergne si divideranno la sesta fila. 23 millesimi tra il brasiliano e il francese, distanza troppo esigua perché qualcuno potesse inserirsi e dare una mano al vincitore della season 3. Nel bel mezzo di questa bagarre partiranno Gary Paffett ed Edoardo Mortara, in quinta fila.

14° tempo per António Félix da Costa, evidentemente penalizzato rispetto al compagno di squadra poleman dal gruppo di qualificazione. 17° Tom Dillmann, che in gara dovrà fare un miracolo per riuscire a sbloccare il suo punteggio in extremis e su cui pende anche una possibile penalità, per una presunta ostruzione ai danni di Paffett. Dopo l'ottima qualifica di ieri, invece, Pascal Wehrlein e Alexander Lynn non sono andati oltre il 18° e il 21° posto rispettivamente. A chiudere lo schieramento ci sarà Felipe Massa, finito lungo alla staccata della chicane 6-7 durante il giro lanciato.

L'atto finale della stagione elettrica 2018-2019 prenderà il via alle ore 22:00. Per potersi fregiare del titolo a prescindere dai piazzamenti degli avversari, Vergne necessiterà di un ottavo posto.

Classifica:

Immagine copertina: BMW Motorsport Twitter


Condividi